Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
L'Ordine di San Domenico piange il confratello Padre Tacuma, deceduto all'alba del 15 settembre. I funerali si svolgeranno il giorno 30 nella Basilica di Santa Caterina ai Sibillini, e la salma sarà tumulata qui nella cripta del Monastero. Pace a chi riposa in Dio e a chi rimane.

Condividere | 
 

 Stasera cucina Maghella

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Maghella
Frequentatore
Frequentatore
avatar

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Stasera cucina Maghella   Mar Set 22, 2009 1:33 pm

La gita in campagna a raccoglier funghi era andata benissimo. Porcini, chiodini e prataioli giacevano nel cesto di vimini dell'orgogliosissima Maghella.
"Bene ..." pensò soddisfatta ammirando quello spettacolo "questa sera cucinerò per tutti i Confratelli qualcosa di semplice a base di funghi"

Si recò nel refettorio, appoggiò la cesta sul piano di marmo e iniziò a pulire i funghi.

Nel frattempo mise a bollire l'acqua per cuocere il riso.

Tritò finemente i funghi e li mise a rosolare in un pochino di olio con l'aggiunta di una foglia di salvia e qualche rametto ditimo, aggiunse sale e pepe.



Preparò un brodetto con qualche erba da aggiungere di tanto in tanto ai funghi tritati e sfumò il tutto con un po'di vino bianco.



Appena i funghi furono cotti, aggiunse una noce di burro e il riso bollito insaporito con un po di sale, amalgamò tutto e lasciò intiepidire.



Poi preparò un ragù di carne per farcire. Fece delle polpettine che lasciò cuocere nel pomodoro.



In una teglia fece uno strato consistente di riso e funghi, un secondo strato di polpettine, un terzo strato di formaggio provola e da ultimo un altro strato di riso e funghi.


Una spolveratina di parmigiano e mise a cuocere nel forno fino a raggiungere un torino gratinato.

Lasciò riposare un po' e nel frattempo corse ad avvisare i Confratelli nelle rispettive celle.

Tornare in alto Andare in basso
Anassagora
Frequentatore
Frequentatore


Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 10.07.09

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Mer Set 23, 2009 1:40 pm

Anassagora entrò nel refettorio attirato dal soave profumo delle prelibatezze cucinate da Maghella.
Consorella Vi ringrazio per l’invito. Ho sentito solo ben parlare di Voi qui al Monastero ed è quindi un onore per me essere al cospetto vostro e fare la vostra conoscenza. Mi presento sono Anassagora , Savone e la città che mi vide nascere e dalla quale provengo. Sono qui al Monastero perché vorrei comprendere meglio i sacri testi . L’essere umano si trova sempre alla presenza dell’Altissimo ed Egli è prossimo all’essere umano ed a tutti gli esseri viventi, ma in questo luogo sento la Sua presenza più luminosa che altrove. Spero un giorno di essere chiamato a far parte dell’esercito dell’Altissimo per adoralo servirlo ed espandere il suo Regno.
Oh! Maghella scusate se vi sto annoiando…
Dicendo questo, dopo un positivo cenno di Maghella alzò il coperchio di una pentola e quasi svenne dal profumo che subito avvolse l’aria…
Maghella avete creato una pietanza divina, un cibo che solo a guardarlo sembra una vera opera d’arte, da gustare e da goderne del suo sapore!
Tornare in alto Andare in basso
Maghella
Frequentatore
Frequentatore
avatar

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Mer Set 23, 2009 3:35 pm

Vide entrare per primo il Confratello Anassagora, gli andò incontro e una volta dinanzi a lui, fece un leggero inchino."Buonasera Confratello e benvenuto a questa tavola. Piacere di fare la Vs conoscenza, sono Lucrezia Maghella D'Altavilla ... al Vs servizio"

Anassagora si presentò a sua volta e dopo i convenevoli si diressero verso la cucina da dove proveniva un odorino squisito.

"Maghella avete creato una pietanza divina, un cibo che solo a guardarlo sembra una vera opera d’arte, da gustare e da goderne del suo sapore!"

pensando a voce alta, Maghella rispose: "Andate a dirlo a Padre Andosan .... ehm scusate ... volevo dire che ho fatto tutto con cibi genuini, ho raccolto i funghi nel bosco .... spero vi piaccia"

Venite, sediamoci e attendiamo gli altri Confratelli.

Tornare in alto Andare in basso
andosan
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 161
Data d'iscrizione : 14.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Mer Set 23, 2009 4:49 pm

Padre Andosan entrò in refettorio. Vide il ben di dio preparato ma subito si ricordò del suo voto di digiuno. Si diresse, quindi, verso una scaletta di legno posta ad un lato del refettorio. La scala portava ad un soppalco che dominava il refettorio e qui vi era posto un leggio di legno d'ulivo con il Libro delle Virtù aperto.
Padre Andosan si schiarì la voce, era pronto a leggere una volta che fosserò entrati gli altri confratelli.
Tornare in alto Andare in basso
tacuma
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 4169
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 64
Località : roma

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Mer Set 23, 2009 5:40 pm

Attraversava il chiostro per recarsi in refettorio, consapevole che sarebbe stata una cena diversa dalle altre, per i cibi e per la presenza della consorella Maghella.
Camminando, lentamente come da sua abitudine, chiuse gli occhi...la conoscenza di quel luogo tanto amato avrebbe potuto condurlo in refettorio anche al buio, ma quella sera seguendo i profumi che riempivano l'aria sarebbe stato ancor piu' facile...
"Buonasera fratelli... Maghella..Anassagora...bentrovati figlioli.."
e sollevando il volto per meglio percepire quello stupendo profumo di cucinato, noto' padre Andosan dietro il leggio. Sorrise.
"Buonasera fratello Andosan...deduco che per questa cena faremo a meno della vostra presenza...." si volse poi a Maghella
"Amica mia..farai di me un peccatore questa sera...siedero' al tuo desco e ti onorero' come si deve...ma sono felice, si gioisco per tua presenza in questo luogo e ringrazio il Signore che questo luogo ci ha donato,che questo luogo permea, che in questo luogo permette a coloro che necessitano di conoscerlo e capirlo di trovarlo.
E cosi' e' per il caro Anassagora. Il Signore lo ha guidato qui e qua egli avra' il tempo di ascoltarlo. Che l'Altissimo vi benedica figlioli anche per essere qua."

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Maghella
Frequentatore
Frequentatore
avatar

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Gio Set 24, 2009 12:15 pm

Maghella aveva visto arrivare Padre Andosan ma non aveva fatto in tempo ad andargli incontro che già lo vedeva arrampicato su una scaletta di legno che portava al soppalco ...

"Oh Signore .... speriamo che non cada .... " pensò Maghella notando il fare un po tentennante del Padre.

Ma l'arrivo di Padre Tacuma distrasse Maghella da quella scena ... lo salutò affettuosamente "Ciao Tac, benvenuto a questa tavola .... spero cha il tortino sia riuscito bene .... a proposito Tac, ma Padre Heldor e Padre Giarru dove sono?"

Padre Tacuma tranquillizzò Maghella e insieme si sedettero alla tavola e recitarono una preghiera di ringraziamento prima di iniziare la cena.
Tornare in alto Andare in basso
Philipdikingsbridge
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 03.06.09
Età : 30
Località : L'Aquila

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Ven Set 25, 2009 5:17 pm

Il mesto frate era stato rinchiuso per quasi un mese nella sua cella a meditare e a pregare.
Come al suo solito stava riflettendo su quale fosse il destino che il Signore gli aveva prestabilito per la sua vita, c'erano tanti interrogativi che ancora non avevano risposta ma, come qualsiasi essere umano, la mente operosa lasciò il posto allo stomaco deperito che, oltre al pane e all'acqua, non vedeva una pietanza sostanziosa dal periodo in cui la chiave nella toppa della sua cella l'aveva sigillato all'interno.
Arrivato nel refettorio Padre Phil con due dei suoi cinque sensi, l'udito e l'olfatto, rimase sconcertato dalla portata delle pietanza che tutte ad un tratto si erano presentate al suo cospetto quasi fosse un miracolo divino per premiarlo dei tanti sforzi di privazione che egli di tanto in tanto esigeva dal proprio spirito. Ma poi si fermò! Poteva essere anche un'allucinazione del demonio che lo traeva in tentazione provocandolo con il peccato della gola. Poteva anche essere!
Confuso e in preda ai crampi della fame, in quel turbinio di odori e di visioni perse conoscenza sull'uscio del refettorio dove i suoi confratelli cenavano, senza dir nulla, ma solo accasciandosi al suolo tentando, nel buoio che aveva attanagliato i suoi occhi, di trovare un appiglio per sorreggersi.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://virgus87.altervista.org/
Kemnos
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
avatar

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 15.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Ven Set 25, 2009 7:04 pm

Padre Ennio aveva trovato un biglietto sotto la porta della propria cella che lo avvisava che ci sarebbe stata una cena particolare quella sera.
Mentre si avviava al refettorio vide una figura a terra di fronte la porta; accelerò il passo ed in fretta la raggiunse: era Padre Philip.
Si chinò per tastargli il polso ma grazie a Dio era solo svenuto.
Aprì in fretta la porta del refettorio e chiamò i confratelli:
"Presto, portate dell'aceto!"
Tornò dal confratello esanime e prese a dargli leggeri schiaffi sulle guance chiamandolo: "Padre Philip, Padre Philip", in attesa che portassero l'aceto.

_________________
Padre Ennio "Kemnos" Borromeo Pelagio

- Arcivescovo di Ravenna-
- Gran Priore dell'Ordine di San Domenico -
Tornare in alto Andare in basso
tacuma
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 4169
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 64
Località : roma

MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   Ven Set 25, 2009 8:30 pm

Prima un tonfo sordo e poi le urla di padre Ennio.....oltre il refettorio accadeva qualcosa.
Prese velocemente l'aceto, aromatizzato al timo e rosmarino, come urlava il fratello e si precipito' verso la porta.
"Che accade fratello??"
e si ritrovo' al cospetto di padre Phil al suolo , bianco come un lenzuolo, emaciato ed esanime...
Lo tocco' e guardando padre kemnos sorridendo gli disse
"Padre...il digiuno prolungato e poi questi profumi.........portiamolo all'interno del refettorio...aiutatemi a sollevarlo....ri riprendera' in fretta...la nostra cara Maghella sta creando piu' scompiglio di quanto pensassi"
E sollevando lo sguardo' osservo' padre Andosan anche lui bianco come un lenzuolo, immobile dietro al leggio.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Stasera cucina Maghella   

Tornare in alto Andare in basso
 
Stasera cucina Maghella
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Cucina
» Il famoso nocino di Maghella
» Stasera io guardo Baaria
» Luci rosse al GF stasera
» Sezione cucina per la Pazza

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Monastero di San Domenico :: Refettorio-
Andare verso: