Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

Solenni Funerali Matteo97

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Solenni Funerali Matteo97 il Gio Mar 08, 2012 1:08 pm

Philipdikingsbridge

avatar
Dignitario
Dignitario
L'inverno lentamente si diradava dalle montagne e qualche giornata incominciava a riscaldare il freddo monastero attorniato dal gelo per tutto l'inverno.
Quella era una di quelle giornate. C'era un bel sole, seppur ancora pallido, che si stagliava nel cielo che sovrastava la vallata.
Le campane con un eco assordante risuonavano di una triste e lenta litania per annunciare l'inizio della cerimonia funebre per un confratello scomparso.
La cappella di San Domenico lentamente andava a riempirsi di voci sommesse e gemiti interrotti dal pianto.


_________________
http://virgus87.altervista.org/

2 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Gio Mar 08, 2012 6:49 pm

Ello

avatar
Dignitario
Dignitario
Padre Ello entrò in Cappella a testa bassa. Prese posto in una panca aspettando che la Chiesa si riempisse

3 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Gio Mar 08, 2012 11:31 pm

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Monsignore Stefano entrò e si diresse verso la destra. Percorse la navata laterale ed andò a sedersi in cima.
Con le mani conserte ed in preghiera aspettò che la cerimonia iniziasse.


_________________

4 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Ven Mar 09, 2012 10:36 am

Paxia

avatar
Frequentatore
Frequentatore
Madre Paxia raggiunse mestamente il figlio adottivo, gli si sedette accanto e lo abbracciò in silenzio.

La tristezza era tangibile e guardandolo negli occhi riandò con il pensiero a quando in quel di Massa aveva conosciuto Matteo e Stex in taverna e di come avevano iniziato a parlare di Aristotele e della bellezza di seguire i suoi insegnamenti.

Da li tutto era partito e la vocazione era cresciuta nei due giovani.

Sorridendo gli disse.

Stefano, ti ricordi quante risate ci face fare Matteo? Ancora non posso credere che non ci sia più.



Ultima modifica di Paxia il Lun Mar 12, 2012 9:33 am, modificato 1 volta

5 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Sab Mar 10, 2012 12:25 am

Fenice

avatar
Gran Priore
Gran Priore
Madre Fenice entrò tristemente e andò a sedersi accanto ai confratelli, aveva il cuore pesante e la morte del giovanissimo Matteo faceva sorgere molti pensieri nella sua mente, quasi tutti pieni di dubbi e di amare riflessioni.
Giunse le mani in attesa dell'inizio della cerimonia funebre e offrì in silenzio il proprio stato d'animo all'Altissimo, cercando il Suo conforto.


_________________

6 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Sab Mar 10, 2012 1:56 pm

sissi


Visitatore
Visitatore
Un brivido freddo la scosse, si sbrigo' a vestirsi con ciò' che di più pesante aveva, ma a ben poco servì...

aveva a lungo allontanato da se il pensiero della morte del piccolo Matteo come se sperasse di girarsi e vederlo lì, indaffarato sui suoi libri, agitato e scalpitante come sempre...
ma era ormai il momento di tornare alla realtà, porgere l'ultimo saluto al suo bimbo, chiudere il suo ricordo nel suo cuore e pregare per la sua anima...
un pensiero per un attimo le sollevo lo spirito, i suoi bimbi erano di nuovo insieme, Ariberto sarebbe stato di nuovo una guida per il fratellino... che Dio li abbia in gloria... sussurò

Si incamminò verso il monastero, da sola come oramai da molto tempo aveva imparato a fare, vide in lontananza la piccola Stella arrivare alla cappella con il marito, e affrettò il passo per entrare insieme a lei...

7 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Sab Mar 10, 2012 9:40 pm

darkfairy


Frequentatore
Frequentatore
Gaia avev ricevuto una missiva a palazzo alcuni giorni prima, e, con enorme dispiacere seppe della perdita del giovane Matteo...

Ora si trovava li, di nuovo, l'ennesimo lutto in famiglia, un altro dei figli della povera zia...
entrò a capo chino, il volto coperto da un velo scuro, iniziava a sentire la sua età non piu giovanissima, ma soprattutto il peso di dover vedere ad uno ad uno i familiare precederla nel passaggio verso l'Altissimo...
Aveva il volto rigato dalle lacrime, aveva visto il cugino solo un paio di volte da piccino, quando la zia glielo aveva portato a far conoscere, in qualità di capofamiglia, aveva capito subito che il giovane aveva carattere e non sapeva star fermo, ora invece era li...immobile.
Inevitabilmente si chiese se anche lei avrebbe un giorno dovuto seppellire i suoi figli ed un lungo brividole percorse la schiena.

intravide la zia seduta su di una panca e la raggiunse, la strinse forte, dandole quanto piu conforto le riuscisse, poi senza una parola si sedette, in attesa della cerimonia.

8 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Lun Mar 12, 2012 11:51 pm

mm12


Frequentatore
Frequentatore
Riccardo Paolo era presto giunto ove l'ultimo addio al cugino si sarebbe tenuto.
Entrò con aria triste e addolorata, fece passi ritmici ai quali si susseguivano intervalli riflessivi.
Aveva paura. La famiglia aveva perso un giovane e forte componente, la sua fama lo precedeva per la sua ambizione e la sua vivacità e magari chissà se un giorno egli sarebbe potuto diventare un esponente della sua amata famiglia!
Quanto era amaro il destino e le relative scelte: a nessuno era consentita obiezione alcuna!
Eppure il cugino non c'era più e bisognava tirare avanti pur sapendo che le sentenze derivanti dall'Alto non posson esser giudicate: bisognava solo sperare in una vita migliore.
Intravide la zia ed affrettò il passo facendosi spazio a fatica fra i tristi pensieri: solo una era la cosa che poteva fare: Aiutare la sua dolce zia.
Una volta arrivatole vicino le porse le più sentite condoglianze stringendole una mano e porgendole uno sguardo profondo e sincero.. un semplice gesto che voleva dire molto di più di quello che alle persone circostanti poteva apparire.
Ribadì d'esser a sua piena disposizione e volle prender parte alla preghiera che li raccoglieva in quella scura giornata di tormento.. una preghiera che quasi sembrava un lamento.
ognuno dei presenti aveva in cuore un augurio che scacciava ogni sofferenza: ora suo cugino stava meglio: la vita ultraterrena lo aveva accolto.

9 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Gio Mar 15, 2012 1:47 am

Stella.


Visitatore
Visitatore
Stella arrivò quasi per ultima.
Vide la madre Sissi, molto affranta dall'ennesima perdita. Amici e parenti la stavano consolando.

In quei giorni aveva pianto talmente tanto che non le erano rimaste più lacrime.
Si avvicinò alla madre le diede un bacio sulla guancia e le sussurrò: Mamma, Matteo ora è lassù con Ariberto. Il suo amato fratello. Insieme ci proteggeranno.

Poi si sedette su una panca, dove trovò posto. Più o meno al centro della Chiesa e attese l'inizio della cerimonia.

10 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Ven Mar 16, 2012 12:50 pm

Philipdikingsbridge

avatar
Dignitario
Dignitario
Solo una triste e forte litania inondava ogni angolo della cappella partendo
Era il canto funebre che annunciava l'inizio della messa.

Coro

Accompagnati da questa triste requiem i famigliari ed amici si erano sistemati tra le panche messe a disposizione.
Il clima rigido che all'esterno imperversava ed imbiancava ancora le cime, invadeva il luogo sacro, rendendolo gelido. Nemmeno i bracieri e le torce riuscivano a dar calore vista l'imponenza della struttura e le basse temperature.

Il coro smise di cantare.

Vedendo la bara percorrere la cappella per tutta la sua lunghezza, il gran priore esclamò a voce alta a mani alzate al cielo:

"Dopo tutti i nostri sguardi che hanno incrociato il suo, che Matteo possa infine vedere il Tuo, Signore.

Dopo l'amicizia che ha ricevuto e che ha guidato la sua vita, accordagli l'amicizia ultima che e la Tua, Signore.

Dopo le pene e le lacrime che hanno offuscato la sua vita, illumina la sua strada per l'eternità. "


Ed attese che i fedeli presenti rispondessero in coro:

Signore non deviare il Tuo sguardo dalla nostra amica.


_________________
http://virgus87.altervista.org/

11 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Ven Mar 16, 2012 7:26 pm

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Signore non deviare il Tuo sguardo dalla nostra amico.

Ripete il Monsignore insieme agli altri


_________________

12 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Ven Mar 16, 2012 8:37 pm

Ello

avatar
Dignitario
Dignitario
Signore non deviare il Tuo sguardo dal nostro amico


Disse assieme al resto dell'assemblea

13 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Dom Mar 18, 2012 11:35 pm

Fenice

avatar
Gran Priore
Gran Priore
Signore non deviare il Tuo sguardo dal nostro amico

disse Madre Fenice unendosi alle voci dei confratelli e di tutti i presenti.


_________________

14 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Lun Mar 19, 2012 5:00 am

sissi71


Visitatore
Visitatore

Signore non deviare il Tuo sguardo dal nostro amico

con un sussurro di voce, in mezzo alle altre, strozzata dal groppo che aveva in gola... riusci a pronunciare le parole.

15 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Lun Mar 19, 2012 5:16 pm

Paxia

avatar
Frequentatore
Frequentatore
Signore non deviare il Tuo sguardo dal nostro amico

Disse con lo sguardo velato di lacrime

16 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Mer Mar 21, 2012 1:47 pm

Stella.


Visitatore
Visitatore
Con un nodo alla gola riuscì a pronunciare le parole

Signore non deviare il Tuo sguardo dal nostro amico

Poi in silenzio ascoltò il resto della cerimonia.

17 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Mer Mar 21, 2012 5:38 pm

Philipdikingsbridge

avatar
Dignitario
Dignitario
Il monaco sentita la risposta di tutti i fedeli, continuò con il rito esclamando a gran voce:

"Signore, rivolgiamo a Te le nostre speranze nel momento in cui scompare il corpo dell'amico che ci è caro. Accordaci la speranza di rivederlo presso Te per i secoli dei secoli. "


Nel mentre, lentamente aveva recitato queste parole il feretro era stato poggiato con cura a terra.
Il silenzio era tanto e la tristezza ancora di più.
Un novizio che si trovava si staccò repentino dal coro andando a posare ai piedi della bara un cesto di vimini.
A quel gesto il sacerdote disse:

"Fratelli, se siamo qui, è per circondare con la nostra amicizia una famiglia che è nella pena. E' anche per ricordarci che Dio si ricorda di tutto quello che c'è stato di bene nella vita del nostro fratello e per domandargli di fargli una buona accoglienza.

Ecco il segno della luce"


Lo stesso novizio rimasto a testa china al finaco del feretro accese con una candela presa alla base dell'altare tutte le altre candele che circondavano la bara. Nessuno osava fiatare.

L'alto prelato annuì quando l'accolito, celermente e senza indugi, ebbe svolto il suo compito. Continuò:

"L'amicizia è la luce del mondo è la fiamma che riscalda il nostro cuore. Che rischiara ora la strada di Matteo perché lo conduca subito al Regno di Dio!

Ecco il segno della fede "


Prese tra le mani un oggetto e silente si inchinò dinnanzi alla bara e deposito ciò che teneva in mano nella cesta di vimini: era una croce di aristotele.
Dando le spalle alla folla di fedeli esclamò:

"Matteo, depositiamo questa croce aristotelica sulla tua bara.
Questa croce è il segno che collega Aristotele a Christos, che sia per te di salvezza e di vita eterna".


Fece un segno della croce e vide avvicinarsi il novizio recante in mano un oggetto. Lo consegnò al dignitario che disse:

"Ecco il segno dell'amicizia.

Matteo, depositiamo questi doni sulla tua bara, segno della nostra amicizia, segno della nostra preghiera, segno del nostro cuore. ".


Stretto tra le mani questo oggetto lo depose nella cesta vicino alla croce aristotelica: era un libro contenente la regola di San Domenico.

Si voltò verso i fedeli che erano rimasti in silenzio fino a quel momento:

"Adesso gli amici del defunto possono lasciare il loro dono nel canestro dell'amicizia. Il contenuto verrà distribuito ai poveri dopo la cerimonia.
Chi vuole può avvicinarsi , lasciare il proprio dono e dire alcune parole.
Cercate di mettervi in fila per farlo uno alla volta."


Si mise da parte ed attese amici e parenti.


_________________
http://virgus87.altervista.org/

18 Re: Solenni Funerali Matteo97 il Sab Mar 24, 2012 3:07 pm

sissi71


Visitatore
Visitatore
Assorta nei suoi pensieri, nei ricordi del suo piccolo Matteo e degli eventi accaduti alla sua famiglia negli ultimi tempi, sol ora si rendeva conto che la cerimonia era quasi terminata...
non aveva avuto il coraggio di guardare il feretro, aveva rimandato finché aveva potuto, ma di nuovo era chiamata a farsi forza...

si alzò, si avvicino al corpo del suo piccolo per l'ultima volta e depose accanto a lui un librettino dove erano raccolte tutte le storie che il padre amava raccontargli...



... da un bacio a tuo fratello e non dimenticateci... fate i bravi piccoli miei... in un sussurro le ultime raccomandazioni di una madre, le lacrime solcarono di nuovo il suo viso...

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum