Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
L'Ordine di San Domenico piange il confratello Padre Tacuma, deceduto all'alba del 15 settembre. I funerali si svolgeranno il giorno 30 nella Basilica di Santa Caterina ai Sibillini, e la salma sarà tumulata qui nella cripta del Monastero. Pace a chi riposa in Dio e a chi rimane.

Condividere | 
 

 Lessico Medico Medievale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Padre Giarru
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
avatar

Numero di messaggi : 432
Data d'iscrizione : 13.05.09

MessaggioTitolo: Lessico Medico Medievale   Ven Ago 24, 2012 6:12 pm

LESSICO MEDICO MEDIOEVALE

Termine "moderno" : termine "medioevale" = descrizione, cercando di spiegare il significato non tanto dal punto di vista moderno scientifico, ma da quello dei medici medioevali (teoria degli umori...)


Citazione :
Proprietà

anestetico : anestetico = abolisce la sensibilità, in particolare quella dolorifica.
antinflammatorio : risolutivo, sostanze risolventi = riduce l'infiammazione, la congestione (la "scioglie").
antisettico : difensivo (sostanza vulneraria) = previene o combatte le infezioni.
astringente, emostatico, antiemorragico : astringente, emostatico, astrittivo = cicatrizzante, riduce le secrezioni e le emorragie.
attenuatore (ghiaccio, acqua fredda..) : ripercussivo (sostanza vulneraria) = impedisce i cattivi umori (i liquidi infiammatori).
cicatrizzante : cicatrizzativo (sostanza vulneraria) = la sostanza vulneraria è un estratto vegetale molto usato in antichità per le sue proprietà cicatrizzanti e disinfettanti (da vulnus, ferita).
cicatrizzante (ferite) : incarnativo, (sostanza vulneraria), agglutinante = forma un tessuto di riparazione rosaceo prima della cicatrice vera e propria.
cicatrizzante : consolidativo, sigillativo (sostanza vulneraria) = ripara, sigilla le ferite con una cicatrice.
coagulante : incrassante = ispessisce il sangue, gli umori, ovvero forma un tappo di coagulo.
corrosivo : mordace = lentamente distruttivo, pungente.
digestivo: digestivo = favorisce la trasformazione del cibo in sostanze più semplici, in umori.
disinfettante, disinfettatore : mondificativo (sostanza vulneraria) = purifica, purga dai cattivi umori (microbi).
effetto secondario di un farmaco : deutergia = ulteriore effetto che si aggiunge a quello principale.
emolliente : mollificativo = riduce l'infiammazione, ammorbidisce, fluidifica.
essiccante delle ferite: seccante, essiccante, (sostanza vulneraria) = diminuisce la fuoriuscita di siero e di pus.
fortificante : rafforzante (sostanza vulneraria) = rinvigorisce, irrobustisce.
fortificante : confortativo = ritempra il paziente dopo lunghe febbri o degenze.
necrotizzante : mortificante = induce la morte dei tessuti.
purgativo : purgativo = purifica dai cattivi umori, svuota l'intestino.
rigenerante : rigenerativo (sostanza vulneraria) = ricostruisce i tessuti andati distrutti.
risolvente : risolvente = scioglie, riduce l'infiammazione.
vomitativo: vomitivo = induce il vomito, l'espulsione del contenuto gastrico dalla bocca.

Citazione :
Azioni

applicazione : fomentazione (tramite una medicazione esterna e locale) = impacco caldo e umido chiamato "fomenta", usato per dare sollievo a dolori e infiammazioni.
applicazione delle ventose : ventosazione, coppettazione = vengono posate delle ventose (coppette) sul corpo per aspirare cattivi umori o sangue durante il salasso.
bendaggio : tela di stoppa o di lino = fasciatura, contenzione con pezzi di tela.
compressione del sangue : repressione del sangue = trattenere il sangue all'interno del vaso, comprimendolo a monte.
copertura : fomentazione = panni caldi e bagnati ricoprono il corpo o una parte del corpo per un bagno di sudore.
disinfezione : mondificazione = purificare, purgare dai cattivi umori (microbi).
disinfezione : astersione = pulire, lavare (una ferita).
filtratura : passaggio a colatura = separare un liquido da particelle solide in sospensione.
incisione di una vena : flebotomia, flebotomizzare = per ridurre la quantità di sangue all'interno di un organo, nella pratica del salasso.
purificazione : raffinazione = processo che rende più pura una sostanza.
salasso : salasso = sottrazione, a scopo terapeutico, di una cospicua quantità di sangue tagliando uno o più vasi.
semicupio : insesso = vasca da bagno progettata in modo da poter restare seduti.
setacciatura : cribrazione = separare la parte più fine da quella più grossa di una sostanza polverulenta, attraverso un setaccio.
strumento/sostanza bruciante o corrosiva : cauterio = strumento di ferro appuntito e incandescente, usato in chirurgia per evacuare cattivi umori (pus) e cauterizzare la ferita.
sutura: sutura = cucitura tramite fili dei margini di una ferita o di un altro tessuto.

Citazione :
Prescrizioni di farmaci

antidoto : antidoto, bezoario = medicamento che neutralizza l'azione di un veleno; per bezoario si intendono concrezioni che si formano nell’apparato digerente dei ruminanti (calcoli...), efficaci come contravveleni.
cataplasma : cataplasma = impiastro composto da sostanze vegetali, raccolto in un panno sottile e applicato per lo più caldo sulla pelle, a scopo emolliente, fomentante, risolvente.
cera : cerato = prodotta dalle api o da alcuni vegetali, mescolata all'olio di mandorle, è usata come medicamento o come componente di impiastri.
clistere : clistere = medicamento liquido che si introduce nel colon attraverso una siringa o una trombetta.
compressa calda : fomentazione = pezzuola di tela o di garza ripiegata più volte e imbevuta talora di sostanze medicinali, che si pone su parti del corpo malate o su ferite.
compressa, pasticca : trochisco = pastiglia medicinale a forma di dischetto, ottenuta pressando la polvere da sola o miscelata con una sostanza agglomerante.
confezione a base d'aloe : ierapicra = composto purificante a base di aloe, cannella e miele.
crema, pomata : empiastro, unguento, balsamo, linimento = preparazione semisolida, densa e untuosa, contenente vari eccipienti, per uso esterno.
essenza : liquore = liquore ottenuto da piante tramite distillazione o altri processi.
estratto : elettuario = miscela semidensa composta da vari ingredienti impastati con miele o sciroppi.
estratto liquido : succo = succo concentrato ricavato da materia vegetale o animale.
infuso, decotto : epitema, fomentazione, apozema, elisir = bevande di vario tipo, come acqua calda versata sopra sostanze vegetali macerate (infuso, tisana); tisane altamente concentrate (apozema); soluzioni idroalcoliche, limpide e dolcificate (elisir); bevande ottenute facendo bollire a lungo essenze e spezie (decotto); decotto di aromi nel vino (pittima).
lavativo : lavemento = sinonimo di clistere, ovvero "lavare l’intestino".
lozione : embrocazione = preparazione a base di sostanze oleose o grasse, adoperata a scopo calmante o emolliente.
olio : olio = liquido denso, insolubile nell'acqua e meno denso di essa; può contenere principi medicamentosi (olio medicato).
purga : purga = medicinale che serve a stimolare lo svuotamento dell’intestino.
sale : sale = usato come disinfettante, antinfiammatorio e per influire sul sistema degli umori.
sciroppo : sciroppo, loc, giulebbo, eclemma = soluzione concentrata di zucchero in acqua, usata per mascherare i cattivi sapori di alcuni preparati e mantenerne inalterate le proprietà farmaceutiche.
supposta : supposta = medicamento solido a forma di candelotto, introdotto nell'ano per agevolarne l'assorbimento.
trattamento nasale : errino = medicamento introdotto dal naso per indurre starnuti e scaricare umori cattivi.

Citazione :
Unità di misura

bicchiere : pinta = in Inghilterra è ancora in vigore e corrisponde a 0,568 litri.
cucchiaino da caffè : noce = misura empirica di cucina, corrispondente a circa 25 grammi.
misura di peso (circa 1,30 gr): scrupulo = ventiquattresima parte di un’oncia, termine usato per indicare una quantità piccolissima.
misura di peso (circa 3,5 gr): dramma = il triplo dello scrupulo.
misura di peso (circa 28 gr): oncia = era di un’oncia la dose di olio di ricino normalmente prescritta come purgante.

Citazione :
Disturbi - malattie - sintomi

aborto : aborto = espulsione del feto prima del tempo naturalmente assegnato a dover partorire.
ascesso : apostema = raccolta di pus in una parte del corpo, delimitata da tessuto fibroso neoformato.
agitazione continua (costretti a cambiare di posizione nel letto) : iattazione = irrequietezza propria degli stati ansiosi, che si esprime con un gesticolamento senza scopo.
alienazione, malattia mentale : vesania = da "ve" (prefisso negativo) e "sanus" (sano); pazzo, demente in senso generico.
amenorrea : amenorrea = assenza temporanea o permanente dei flussi mestruali.
angina : squinanzia = processo morboso a carico del palato molle e delle tonsille caratterizzato da mal di gola, difficoltà nella deglutizione, tosse canina (squinanzia) ed eventualmente febbre.
calcolo : granello = simile ad un sassolino, è la concrezione di sali minerali o acidi organici che si forma ad esempio nelle vie biliari o urinarie.
cisti : meliceride = sacca delimitata da membrana, contente materiale liquido (color miele nel meliceride).
coliche, dolori addominali : trincea = da "tranchée", tagliare; dolore di tipo crampiforme.
contusione : contusione = lesione da trauma che non provoca ferita esterna, ma che danneggia le parti molli interne (es. ematoma o ecchimosi per rottura dei vasi sanguigni).
diarrea : diarrea = emissione di feci liquide o semiliquide, che ha luogo di solito in più scariche giornaliere.
dissenteria : dissenteria = diarrea contenente anche sangue.
disturbo degli umori : discrasia = squilibrio nella composizione o temperamento (crasi) dei quattro umori dell’organismo umano, che caratterizza e condiziona ogni stato morboso; in medicina moderna, invece, discrasia è una qualsiasi alterazione del sangue.
disturbi alla milza : splenesia, splenetico = da "splene", milza.
dolore (acceso e nettamente localizzato) : esquisito = aggettivo che indica un dolore preciso, esatto, ricercato.
ecchimosi : persura = stravaso di sangue negli interstizi dei tessuti, non all'esterno della pelle.
edema : idropisia = gonfiore, abnorme aumento del liquido interstiziale dei tessuti o di quello contenuto nelle cavità sierose (pleure, pericardio, peritoneo), per alterazioni di pressione, di composizione del sangue o di permeabilità dei vasi.
emorragia : effusione, emorragia = fuoriuscita di sangue dai vasi, interna o esterna.
emorragia polmonare : emottisi = emissione di sangue da bronchi o polmoni, tramite tosse.
epatico : epatico = inerente al fegato.
ferita : navera = soluzione di continuo dei tessuti; navera, più nello specifico, è la ferita da arma da punta.
febbre : riscaldamento = aumento della temperatura corporea al disopra della norma
febbre ricorrente : riscaldamento ricorrente = febbre che si alterna a temperatura normale in maniera periodica.
flatulenza : ventosità = rilascio di gas sotto pressione attraverso l'ano, spesso associata ad un caratteristico suono.
gastrite : pituita = infiammazione dello stomaco (gastro); pituita è un liquido acquoso filante, formato da saliva e secrezioni digestive, emesso con lo sputo o con il vomito.
gotta al piede : podagra = accumulo nelle articolazioni del piede di gocce alterate di uno degli umori del corpo (acido urico, nella medicina moderna).
gravidanza : essere "grossa/ingrossata" = periodo che va dall’inizio del concepimento al parto, in cui si sviluppano uno o più feti.
intossicazione : Fuoco di Sant'Antonio (male degli ardenti) = o ergotismo, causato da un fungo che infestava la segale; spesso fatale, con cancrena, convulsioni, allucinazioni (i demoni!).
mal di stomaco : dolori alle interiora = dolore viscerale alla pancia, poco localizzato (a differenza di quello esquisito).
piaga : piaga = rottura profonda della carne per ferita o malattia, che tende a guarigione.
prurito : prurigine = sensazione che induce a grattarsi, più o meno associata a lesioni cutanee come papule, chiazze...
pus : sanie = liquido giallastro, causato da alcuni germi e dalla conseguente infiammazione.
reuma : reuma = dolori variabili e vaganti, causati spesso dall'umidità, localizzati ad articolazioni, ossa, muscoli o nervi.
rilassamento dello stomaco : deviamento = reflusso gastroesofageo dovuto a rilassamento del cardias o a all'ernia iatale (dislocamento di parte dello stomaco sopra il diaframma).
singhiozzo : singulto = spasmo del diaframma accompagnato da un caratteristico suono, che si manifesta in serie e a brevi intervalli in seguito a cause banali.
suppurazione : suppurazione = processo di formazione del pus, che consegue a infiammazione da germi piogeni; è caratteristico delle ferite, degli ascessi, vari organi infiammati.
sifilide, gonorrea : scolo caldo = malattie a trasmissione sessuale; per scolo si intende di fuoriuscita di liquido purulento dall'uretra, dolori alla minzione.
tosse : eruttazione = emissione rumorosa di aria attraverso la bocca.
tracheite, laringite : male arteriatico = la trachea veniva chiamata anche "arteria aspra", a causa degli anelli cartilaginei.
tremore incessante, brividi : tremolamento = movimenti oscillatori rapidi e ritmici, causati da febbre.
fistola purulenta (essenzialmente sui linfonodi del collo) : scrofola = causata da tubercolosi, è una tumefazione dei linfonodi cervicali, che si ulcerano fino alla cute (fistola), emettendo materiale caseoso; le cicatrici assomigliano ad una malattia dei maiali.
ulcera : ulcera = soluzione di continuo profonda, spesso rotondeggiante, non tende alla guarigione (diversamente dalla piaga).
ulcerazione : ulcerazione = processo di formazione di un'ulcera.
verme : verme, tenia = verme solitario, parassita dell'intestino umano.


Citazione :
Anatomia - metabolismo

addome : ventre = regione compresa tra torace e bacino.
arteria : arteria = trasporta sangue arterioso, lo spirito vitale, e origina dal cuore.
cervello : cervello, encefalo = organo da cui origina il flemma e lo spirito animale, veicolato tramite i nervi.
cuore : cuore = organo da cui origina il sangue arterioso, lo spirito vitale.
circolazione sanguigna : flusso sanguigno = ben descritto da Galeno, è diverso rispetto a quello della medicina moderna.
cistifellea : sede del fiel amaro = raccoglie la bile gialla prodotta dal fegato.
equilibrio : temperamento, costituzione, composizione degli umori = la salute dell'uomo e la costituzione del singolo individuo sono dovute all'equilibrio dei quattro umori.
stomaco: stomaco = organo addominale deputato alla digestione.
fontanella : fontana della testa = membrana interposta tra le ossa del cranio del neonato, scompare in pochi mesi.
fegato : fegato = organo da cui origina la bile gialla e lo spirito naturale; è attraversato dal sangue venoso.
ginocchio : ginocchio = articolazione tra coscia e gamba.
intestino : intestino = organo che completa la digestione del cibo, assorbendo le sostanze nutritive.
liquidi interni : umori = sangue, bile gialla, bile nera e flemma.
lobo cerebrale : ventricolo del cervello = raccoglie il flemma, scaricandolo poi nel naso e nella faringe.
mestruazioni : mestruazioni, infiorescenza = fuoriuscita periodica di sangue misto a muco, che neutralizza la vitalità del seme.
nervo : nervo = veicola lo spirito animale, che dota il corpo di sensibilità e movimento.
organi : parti molli = unità anatomica, fisiologica e funzionale costituita da diversi tipi di tessuti.
pancia : zirbo = grande omento, il tessuto peritoneale che ricopre l’intestino.
placenta : secondina = organo deputato alla nutrizione del feto ed espulso nella fase finale del parto.
reni : reni = organoni che secernono urina.
rotula : rotula = osso del ginocchio.
sangue : sangue = uno dei quattro umori, corrisponde all'elemento fuoco.
tibia : gran focile = osso della gamba.
transito : forza esplulsiva = il passaggio del contenuto attraverso il canale alimentare.
vaso : vaso = organo cavo deputato a trasportare sangue (arteria, vena, capillare).
vena : vena = trasporta sangue venoso, lo spirito naturale.
vescica : vescica = sacca destinata a raccogliere l'urina.

Citazione :
Varie

ciarlatano : apotecario = medico farmacista improvvisato, usato in senso dispregiativo.
lebbrosario : lazzaretto = ospedale destinato all’isolamento degli ammalati incurabili o affetti da malattie contagiose.
paziente : paziente = da "soffrire, sopportare", persona malata affidate alle cure di un medico.
unguento senza danno o beneficio reale : mezzo-guanto = dal tipo di guanto che lascia scoperte le dita.
serenaggio = azione di esporre all'aria aperta degli oggetti che si sospetta siano impregnati di miasmi pericolosi.
mitridatizzare = immunizzarsi contro l'avvelenamento introducendo delle dosi progressive di veleno, come fece Mitridate VI...

NOTA : occorre evitare di dire "pozione", in quanto il termine è fuori moda dal tredicesimo secolo. Sarebbe meglio utilizzare le seguenti parole:
elettuario : polveri, sciroppi, miele e polpe vegetali
giule : a base di acqua e zucchero, serve come vettore per le medicine
giulebbo : composizione emolliente senza olio, senza sostanze purgative, senza polveri o sostanze estrattive, composto di acqua distillata e sciroppo


Fonte : Académie Royale de France
Traduzione e rielaborazione: Adhominem

_________________
Alessandro III Cardinalem de' Montemayor Borgia
Cardinalem Camerarium
Tornare in alto Andare in basso
 
Lessico Medico Medievale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Lessico Medico Medievale
» Morte a Un medico in famiglia
» Primo Libro Medievale con Nervature
» Un medico in famiglia
» diorama villaggio medievale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Opifici Monasteriali :: Ospitale Dominicano :: Biblioteca Medica-
Andare verso: