Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

Santa Messa del 22 novembre 1457

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Santa Messa del 22 novembre 1457 il Lun Nov 23, 2009 5:02 am

Kemnos

avatar
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
Padre Ennio si era attardato in biblioteca più del tempo, doveva celebrare la Messa quella domenica, eppure immerso com’era nella lettura non aveva sentito la campana della chiesa suonare.
Ad un certo punto distrattamente guardò fuori dalla finestra, le giornate ora erano fredde ed il sole quasi non si vedeva dietro le nubi. Solamente allora si avvide che il sole era più alto di quanto si dovesse aspettare. Velocemente raggiunse la Sacrestia ed indossò i paramenti da celebrante, per fortuna i suoi confratelli non parevano annoiati per il suo ritardo.
Entrò in Cappella e si pose di fronte ai fedeli compiendo il segno della fede, quando fu il momento dell’omelia, salì sul pulpito ed iniziò a proclamare:

“Così Christos le rispose con un sorriso:

"I fedeli di Dio, coloro che hanno appreso gli insegnamenti di
Aristotele e che vogliono seguire la via che vi mostro, devono formare
una comunità di vita. Questa comunità troverà il suo senso, e
permetterà a ognuno di vivere nella virtù, se è unita in quell'amicizia
reciproca che ognuno dei suoi membri deve provare verso i suoi simili.
Per guidarvi, sarò il padre di questa comunità, ne stabilirò i
principi, e i miei successori faranno alla stessa maniera dopo di me."”

Fratelli, con queste parole il Secondo Profeta fonda questa grande ed importante Istituzione di cui la maggior parte di noi è parte: la Chiesa.
Ma la Chiesa non è fatta solo dal Clero, no, la Chiesa è l’insieme di tutti i fedeli Aristotelici, è una comunità in cui ognuno è legato all’altro da un senso di amicizia. Il Clero è la guida di questa comunità, e come guida deve rispettare a maggior ragione gli insegnamenti dei Profeti.
Noi, fratelli, dobbiamo essere d’esempio per coloro che ci osservano, non dobbiamo solo indicare la strada, ma dobbiamo percorrerla anche noi assieme al gregge affidatoci.
Dobbiamo fuggire l’odio, la violenza, l’ambizione; noi siamo servi dell’Altissimo e per svolgere al meglio la nostra missione dobbiamo essere umili ed obbedienti, ma anche risoluti con coloro che minacciano la Vera Fede.
Possa l’Onnipotente guidarci come sempre nel nostro cammino.”


Scese quindi dal pulpito e, terminata la Messa, tornò in Sacrestia.


_________________
Padre Ennio "Kemnos" Borromeo Pelagio

- Arcivescovo di Ravenna-
- Gran Priore dell'Ordine di San Domenico -

2 Re: Santa Messa del 22 novembre 1457 il Lun Nov 23, 2009 12:31 pm

tacuma

avatar
Dignitario
Dignitario
Amen
La voce di padre tacuma si elevo' con quella dei presenti al termine della messa.
Poi lentamente si giro' per avviarsi all'uscita , con nel cuore e nell'animo le parole di padre kemnos...umili ed obbedienti, ma anche risoluti con coloro che minacciano la Vera Fede.


_________________

3 Re: Santa Messa del 22 novembre 1457 il Lun Nov 23, 2009 6:10 pm

andosan

avatar
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
Padre Andosan aveva ascoltato le belle parole del confratello e concordava: i fedeli dovevano comprendere che la Chiesa non sono i chierici, non è "roba di altri" ma è loro stessi sono chiesa. E chi va contro la Chiesa va contro loro stessi.
Finita la messa Padre Antonio si diresse verso il refettorio per condividere la bella domenica con i suoi confratelli.

4 Re: Santa Messa del 22 novembre 1457 il Mar Nov 24, 2009 4:21 pm

Anassagora


Frequentatore
Frequentatore
Amen
Le parole ascoltate oggi avevano scaldato il mio cuore e aperto la mia mente.

5 Re: Santa Messa del 22 novembre 1457 il Mer Nov 25, 2009 11:06 pm

idarne


Visitatore
Visitatore
"Amen"

Era la prima messa seguita da Michele all'interno del monastero, e proprio suo fratello l'aveva celebrata. La voce ferma ma gentile di Ennio avevano reso le parole ancora più forti e incisive. Riflettendo sull'omelia, Michele si alzò e si incamminò verso l'uscita.
Un lungo viaggio verso Modena lo attendeva.

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum