Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Mer Nov 20, 2013 1:08 am

Un silenzio intenso, mentre i pensieri si rincorrevano. Poi Madre Fenice chiese con dolcezza

Pensi che l'accidia sia soltanto ozio spirituale, figlia mia? E pensi che fosse davvero questo, e non piuttosto qualche altro dei vizi contrari alle virtù aristoteliche?

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Aryale
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 20.04.12
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Gio Nov 21, 2013 10:21 pm

La guardò un po' turbata e distogliendo lo sguardo dalla ciotola, ormai quasi vuota,
restò in silenzio per riordinare i pensieri.


Io forse non ho la capacità di dire in tutto e per tutto cosa sia l'accidia.
Probabilmente accidia e ozio spirituale si alimentano vicendevolmente.
Ma temo che non fosse solo questo.
Io mi sentivo così lontana dall'Altissimo.


Posò la coppa sul tavolo e si fermò con le mani raccolte in grembo.
Un profondo sospiro le fece muovere visibilmente.

Sono confusa Madre. Ho temuto di perdermi. Mi sentivo smarrita e sola, svuotata.
Avevo bisogno di sentirmi più vicino a Dio.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Gio Nov 28, 2013 2:25 am

Madre Fenice riempì nuovamente la ciotola di Arianna e, sospirando, la propria. I gesti riempivano il silenzio, mentre i pensieri le si affollavano nella mente, scartati, ripresi, ponderati...
Infine disse


Figlia mia, dovrei forse consolarti dicendoti che questa lontananza era soltanto un tuo timore. Questo è sicuramente vero... Dio non ci abbandona mai, ci cammina sempre a fianco e proprio quando sulla terra della strada vediamo solo l'impronta di due piedi, queste impronte non sono le nostre, ma le Sue mentre ci porta sulle braccia. Questo lo sai, ed è sempre vero.
Ti dirò, però, anche un'altra cosa. E' nostra responsabilità aver cura di noi stessi, questa è una delle Virtù aristoteliche, e se ci rifletti bene, ha il suo perché: soltanto nel pieno delle nostre forze fisiche e spirituali noi possiamo liberamente amare Dio e gli altri uomini, compresi noi stessi. Compresi noi stessi. Noi facciamo parte del nostro prossimo, e a noi dobbiamo riservare le stesse cure sollecite che dobbiamo riservare agli altri. La mortificazione non è una Virtù... l'umiltà sì, ma la punizione di noi stessi. no.


Madre Fenice addolcì improvvisamente il tono della voce e accarezzò i capelli della giovane.

Non amare se stessi, carissima, è dubitare dell'Amore di Dio per noi. Se Egli ci ama qualunque cosa noi facciamo, chi siamo noi per non amarci?
E dunque, non dubitare di Lui e del Suo Amore. Anche quando temi di essere distante da Lui, chiedi il Suo aiuto, e ti verrà dato.
Tu sei giovane... è naturale che tu senta il bisogno dell'affetto e della vicinanza degli altri... e dunque, se il freddo del dubbio ti entra nel cuore, vieni a cercare la mia mano... io d'ora in poi ti guarderò sempre da vicino, meglio di quanto ho saputo fare prima, ma tu vieni... se hai bisogno vieni, figliola, e troverai sempre la mia mano pronta a sostenerti.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Aryale
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 20.04.12
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Mar Ago 25, 2015 1:42 pm

Quella mattina si era svegliata all'alba per recitare le preghiere mattutine. Poi si era trattenuta un poco per una passeggiata nei terreni che circondavano il monastero. Solo al ritorno, mentre camminava nel chiostro diretta verso la sua cella, decise che era giunto il momento di fare visita a Madre Fenice.  
Così bussò. Due colpi secchi risuonarono nell'aria.


Sono Madre Arianna.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Mar Ago 25, 2015 3:22 pm

La porta è aperta! disse Madre Fenice, e nella sua voce si sentiva il sorriso. Si alzò dallo scrittoio per andare incontro alla pecorella che tornava all'ovile, e aprì.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Aryale
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 20.04.12
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Mar Ago 25, 2015 4:57 pm

Entrò con il capo basso e per un attimo rimase in piedi, ferma, senza dire una parola. Poi la guardò negli occhi. Sapeva che Madre Fenice era lieta del suo ritorno, lo aveva capito da come si erano salutate al portone. Ma si sentiva comunque intimidita.

Madre le disse io dovevo passare da voi. Non so neanche da dove iniziare, ma sentivo di dover venire qui per il ruolo che ricoprite in monastero e per quello che avete nella mia vita.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Mar Ago 25, 2015 10:47 pm

Vieni, sediamoci.

Come altre volte, accostò le due sedie che normalmente si trovavano divise dallo scrittoio, e si sedette in modo da poter vedere in viso la giovane.
Arianna le sembrava molto turbata, e per farle capire quanto il suo timore fosse ingiustificato, le strinse affettuosamente una mano.


Ti ascolto, figlia mia. Puoi dirmi tutto quello che desideri.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Aryale
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 20.04.12
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Mer Ago 26, 2015 11:37 pm

Era rimasta a guardarla mentre sistemava le sedie l'una accanto all'altra. Poi si era accomodata senza dire niente. Fu il gesto di Madre Fenice, quel suo prenderle la mano, a darle il coraggio di parlare.

E' passato davvero tanto tempo da quando me ne sono andata dal monastero ed ora ritorno come se niente fosse. Non vi ho dato mie notizie e credo addirittura che come molti altri siate arrivata a credermi morta.  

Sospirò.

Per questo ora mi sento in colpa verso di voi e verso tutti i confratelli. La stessa sensazione che nutro nei confronti dei fedeli che mi erano stati affidati e che ho ingiustamente abbandonato. Sono qui a chiedere umilmente il vostro perdono perchè, se è vero che ho vissuto tempi molto duri, è anche altrettanto vero che mi sono sottratta ai miei doveri.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Gio Ago 27, 2015 12:59 am

Madre Fenice rifletté qualche istante, esitò, iniziò a parlare e si interruppe due volte, e infine sorrise di se stessa e disse

Il senso di colpa e il dispiacere sono già un monito sufficiente, e non c'è bisogno che io ti rimproveri. Però ti dirò cosa ho provato durante la tua assenza.
Dapprima ho pensato che tu avessi bisogno di un po' di tempo per stare sola. Mi preoccupava l'idea che tu avessi qualche problema, ma mi sono detta che potevo aver fiducia nelle tue capacità, quindi ho aspettato abbastanza serenamente.
Poi, però, passava il tempo senza notizie, e la mia preoccupazione si è fatta più concreta. Potevi essere malata... sola... in difficoltà gravi. Ho pregato per te, ma temevo. E speravo di vederti tornare.
Poi mi è sorta una certa irritazione... sì, proprio irritazione
il sorriso si fece più ironico, sempre rivolto a se stessa. Mi dicevo che abbandonare i tuoi doveri senza una parola mi lasciava, e lasciava anche i tuoi studenti, e i novizi, e tutto il monastero, in difficoltà. Avresti potuto, e dovuto, avvisare...
Poi mi sono ricordata che tu sei una persona precisa, e allora ho avuto paura sul serio, e mi sono vergognata della mia irritazione


Un lungo momento di silenzio. Ho chiesto a Dio di riportarti qui, ma se non fosse stata la cosa giusta, di perdonarmi per averglielo chiesto.

Gli occhi di Madre Fenice si immersero dentro lei stessa, socchiudendosi. L'amore non deve mai chiedere per sé... è umano, certo, ma non è giusto. L'Altissimo ha ascoltato la mia preghiera, e credo che se ti ha riportata qui, significa che questa è la tua casa. In ogni caso, ogni volta che desidererai aprire la porta per uscire, potrai farlo liberamente.

La guardò serenamente e attese le sue parole.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Aryale
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 20.04.12
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   Sab Ago 29, 2015 2:02 am

Era rimasta ad ascoltarla in silenzio.
Non era facile rispondere a quelle parole così schiette.


So di avere mancato e solo ora mi rendo conto del male di cui sono stata causa. Sapevo che avrei dovuto darvi notizie, così come sapevo che la mia assenza avrebbe avuto ripercussioni su tutti. Ma ero presa da me stessa, abbagliata dalle mie esigenze.

All'inizio era proprio come dicevate: avevo bisogno di stare un po' da sola. Di lasciare ogni responsabilità alle spalle. Mi sentivo schiacciata dal peso dei miei compiti e iniziavo a non sentirli più come un mezzo per rendre lode all'Altissimo, ma quasi come una punizione divina.

Si prese qualche istante per riflettere.

E così sono fuggita. Mi sono ritirata in un luogo di preghiera poco distante da Como senza però trovare pace. Lì sono rimasta fino all'arrivo dei primi caldi, ma poi ho sentito il bisogno di fare una scelta più radicale e ho deciso di vivere come un'eremita. Ho vagato lontano da tutto e da tutti, come una bestia fra le bestie dormivo nelle spelonche e mi cibavo dei doni della natura. Non è stato semplice quest'ultimo periodo. Quella vita mi aveva provato nel corpo.

La sua voce si fece più seria.

E' stato nella più totale solitudine che ho ripreso a pensare a tutto ciò che avevo lasciato. A quanto il mio comportamento fosse stato ingiusto verso gli uomini e verso l'Altissimo. Ai miei confratelli, a quello che di vero e importante avevo vissuto in monastero. E alla mia amata Como. Ai fedeli che per mesi erano rimasti senza una guida...

Ho capito che ormai non aveva più senso continuare così: torturarmi con i sensi di colpa e alimentarli di giorno in giorno con nuove mancanze. Mi rimanevano quindi due strade: tornare alla quotidianità ammettendo le mie debolezze o ricongiungermi con il Creatore.


Un nuovo flusso di pensieri le sgorgò dalle labbra.

Ho riflettuto a lungo su cosa dovevo fare. Ma non ero pronta. Non volevo abbandonare questa esistenza portando davanti all'Altissimo l'ombra delle mie colpe. Così sono tornata alla mia vita. Con la voglia di farne qualcosa di buono per me e per gli altri, con la consapevolezza delle mie fragilità che ho avuto modo di vedere da vicino. E con l'umiltà di chi sa di non poter fare tutto da sola, di avere bisogno del sostegno dei fratelli e di quello indispensabile dell'Onnipotente.

Avrebbe detto anche altre cose ora che la sua lingua si era sciolta. Ma preferì fermarsi un attimo per vedere le reazioni di Madre Fenice.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice   

Tornare in alto Andare in basso
 
Arianna si presenta alla cella di Madre Fenice
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Ristoranti a buffet, alla carta e per pasti veloci
» Acquisti alla fiera Il mondo creativo di Bologna
» RE: BIENNALE DI VENEZIA E RITORNO ALLA FIGURAZIONE; PERCHE' NON C'E' NUNZIANTE?
» Puntata 17 gennaio - Lavinia scagiona la madre; Jacopo confessa
» [libro e film] Harry Potter e l'Ordine della Fenice (di J. K. Rowling e D. Yates)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Monastero di San Domenico :: Cella di Sorella Maria Helena Fenice Aslan-
Andare verso: