Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

preghiera sulla tomba di padre Segalello

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 preghiera sulla tomba di padre Segalello il Ven Feb 08, 2013 12:59 am

artu


Irriducibile di San Domenico
Irriducibile di San Domenico
Giunta davanti alla cripta, artu si fermo' d innanzi alla lapèide di padre Segalello.

In convento ne aveva sentito parlare dai frati , e voleva andare da lui , giunse davanti all'entrata con piccoli passi fece capolino, vi erano molte candele e l'aria odorava del loro profumo.

Arrivata d'innanzi alla lapide si inginocchio e con le mani giunte inizio' a dire le orazioni

"padre che ora siete lassu , al fianco di Dio aiutatemi a capire , vegliate su di me, come un angelo misericordioso.

Si corpi' il viso con le mani e a bassa voce prego'

La pace perenne accolga
Le spoglie mortali,
la luce del sole illumini,
l’anima piena di grazia
di tutti i fratelli e sorelle
che hanno lasciato la terra
e deciso di non rinascere
ma di affrontare il giudizio divino.
Ammettili, o Sommo Bene,
alla tua presenza.


Rimase ancora un po nel silenzio a meditare
si lazo' e si fece il segno della croce, poi lentamente si diresse verso l'uscita pregando a bassa voce

2 Re: preghiera sulla tomba di padre Segalello il Dom Nov 17, 2013 11:20 pm

artu


Irriducibile di San Domenico
Irriducibile di San Domenico
Dopo  tanto tempo   Artu ritorno' in convento e ,volle tornare  a pregare nella tomba di padre  Segalello .

Un tempo ando' e chiese aiuto nella preghiera e nel silenzio  di quel luogo.

Arrivata d'innanzi , alla  tomba si inginocchiò, fece il segno della croce, prese la sua coroncina e inizio' la sua preghiera


Fu portato al paese della vita. Perché fare domande?
La sua dimora, d’ora in poi, è il Riposo,
e il suo vestito, la Luce. Per sempre.
Silenzio e pace. Che cosa sappiamo noi?
Dio mio, Signore della storia
e padrone dell’ieri e dell’oggi,
nelle tue mani stanno le chiavi
della vita e della morte. Senza nulla domandarci,
lo portasti con te alla santa dimora,
e noi chiudiamo i nostri occhi,
abbassiamo la fronte e ti diciamo
semplicemente: Amen.
Il combattimento è finito.
Ormai per lui non ci saranno più lacrime,
né pianti, né sussulti.
Il sole brillerà per sempre sulla sua fronte,
e una pace intangibile assicurerà
definitivamente le sue frontiere.
Dio della vita e padrone dei nostri destini,
nelle tue mani silenziosamente
mettiamo questo essere intimamente amato
che ci ha lasciato.
Mentre quaggiù affidiamo alla terra il suo corpo,
la sua anima immortale dorma per sempre nella tua pace,
nel tuo seno insondabile e amoroso,
o Padre della misericordia.


Finito di pregare, stette un po inginocchiata con le mani ch le corpivano il viso, aiutatemi a capire e a darmi la forza di  cui ho bisogno.

Si alzò lentamente  e sempre lentamente si diresse verso l'uscita.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum