Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

Per tutti: organizzazione dei funerali di Padre Ello

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Fenice

avatar
Gran Priore
Gran Priore
tacuma ha scritto:

Organizzazione della cerimonia funebre per Padre Ello

Primo giorno
20 Settembre 1462
Cattedrale di Venezia
preparativi per il funerale

Off: vale a dire il post in Piazza italica - salone delle feste.


  • 1 Allestimento cattedrale Durata un giorno.
    Per coinvolgere piu' gente possibile direi che potrebbero occuparsi di questo i diaconi di Venezia e tutti coloro che hanno avuto contatti con Ello. Ad esempio Azzurra me lo ha chiesto esplicitamente. Mentre loro sistemano su indicazione direi di madre Fenice i preti che volessero aiutare sono liberi di intervenire.
    Diaconi oblati che allestiscono la cattedrale:
    Doron
    Azzurra
    Pixhell
    Aska

  • 2 Arrivo dei Domenicani col magister per il coro sempre il giorno prima , e le loro prove.



Secondo Giorno: il funerale

21 Settembre 1462
Cattedrale di Venezia
il giorno dei funerali


[*] 1 Un sagrestano apre la cattedrale (io ho il sagrestano... di Tacuma) .
Ultimi ritocchi. Mentre il campanaro suona le campane

[*]2 Arrivo in sagrestia dei preti preparativi della vestizione.

[*]3 Arrivo del feretro, la bara viene portata dentro la cattedrale e depositata ai piedi dell'altare maggiore su un tappeto, mentre il coro parte, quindi il magister interviene

[*]4 Entrata del clero: Tacuma e Fenice quali rappresentanti di Venezia e del monastero.
Uno aprira' la cerimonia salutando i presenti (Tacuma) e l'altro iniziera' la cerimonia (Fenice).
Usiamo quella nuova:

1) Introduzione
L'inizio – arrivo del celebrante - rimozione del corpo in casa, o arrivo della bara alla chiesa

Aggiungiamo il saluto ai presenti

tacumaapertura della cerimonia

Fenice: Dopo tutti i nostri sguardi che hanno incrociato il suo, che <nome del defunto> possa infine vedere il Tuo, Signore.
I fedeli: Signore non deviare il Tuo sguardo del nostro amico.

Fenice: Dopo l'amicizia che ha ricevuto e che ha guidato la sua vita, accordagli l'amicizia ultima che e la Tua, Signore.
I fedeli: Signore non deviare il Tuo sguardo del nostro amico.
Fenice: Dopo le pene e le lacrime che hanno offuscato la sua vita, illumina la sua strada per l'eternità.
I fedeli: Signore non deviare il Tuo sguardo del nostro amico.

Fenice: Signore, rivolgiamo a Te le nostre speranze nel momento in cui scompare il corpo dell'amico che ci è caro. Accordaci la speranza di rivederlo presso Te per i secoli dei secoli.

La bara sta al centro del luogo ove si svolge la cerimonia sia chiesa o cimitero – tutti si sistemano ai loro posti

2) Accoglienza
Alla chiesa o al cimitero

Alla base del feretro si trova un cesto di vimini

Fenice: Fratelli, se siamo qui, è per circondare con la nostra amicizia una famiglia che è nella pena. E' anche per ricordarci che Dio si ricorda di tutto quello che c'è stato di bene nella vita del nostro fratello/sorella e per domandargli di fargli una buona accoglienza.

3) Segno della Luce
Ecco il segno della luce

si accendono in silenzio le candele attorno alla bara

Qui sara' un prete veneziano Bernasconi ad accendere i ceri

Fenice: L'amicizia è la luce del mondo è la fiamma che riscalda il nostro cuore. Che rischiara ora la strada di < Nome del defunto > perché lo conduca subito al Regno di Dio! "

4) Segno della fede
Fenice:
Ecco il segno della fede

il Celebrante deposita nel cesto di vimini una medaglia aristotelica

Fenice: < Nome del defunto >. Depositiamo questa medaglia aristotelica sulla tua bara. In essa ricordiamo Aristotele e Christos, che sia per te di salvezza e di vita eterna".

5) Segno dell'amicizia

Ecco il segno dell'amicizia

Fenice: < Nome del defunto > , depositiamo questi doni sulla tua bara, segno della nostra amicizia, segno della nostra preghiera, segno del nostro cuore.

Se il celebrante è amico del defunto lascia un dono nella cesta.
Il celebrante: <nome del defunto> ti lascio in dono questo __________ perché ........ (e Fenice, come Priora, lo farà)

Fenice: Adesso gli amici del defunto possono lasciare i loro dono nel canestro dell'amicizia. Il contenuto verrà distribuito ai poveri dopo la cerimonia.
Chi vuole può avvicinarsi , lasciare il proprio dono e dire alcune parole.
Il celebrante siede e attende che tutti i fedeli interessati siano intervenuti.


6) Segno della memoria

Fenice: adesso celebriamo il segno della memoria.

Un prete veneziano leggera'
Renilda Questa sepoltura ci ricorda molte cose:
- La memoria d' un amico aristotelico che ci ha appena lasciati. Di un uomo/ di una donna che aveva una storia, unica, con Dio. Che era circondato d'amore di Dio. Che ha fatto, o no, l' esperienza di quest'amore.
Noi numerosi in questa cappella, attorno a < Nome del defunto >, per prendere coscienza di questo legame d' amore che l'ha sempre collegato a Dio, che collega Dio a ciascuno di noi, in ogni istante.
- La morte verrà per ciascuno di noi. Per gli uni presto, per gli altri più tardi. Per gli uni nella loro gioventù, per d' altri nella loro vecchiaia. Il Signore ci avverte: " Siate pronti, siate sempre pronti poiché non sapete né il giorno né l'ora".
Aristotele ci ha guidati e Christos ci invita a prendere esempio su lui, a trovare la nostra gioia di vivere per gli altri, amare come loro ci hanno amati.
La nostra presenza qui è preghiera. Invochiamo Aristotele che misuri i peccati del nostro fratello (sorella) e che Christos intercede presso il Signore perché lo riceva nel suo Paradiso.

Tacuma prende il libro sacro

Tacuma Dal libro delle virtù:
Aristotele: “È semplice: esattamente come il matrimonio, la morte è un evento definitivo. Bisogna dunque prepararvisi con cura. Se c’è una vita dopo la morte, allora la vita che conduciamo prima della morte deve essere consacrata alla preparazione della vita dopo la morte. Esattamente come la nostra vita prima del matrimonio deve essere consacrata alla preparazione della nostra vita dopo il matrimonio.”
Epimanos: “Ho capito dove vuoi arrivare. Per te la morte non è altro che un passaggio che conduce a un’altra vita?”
Aristotele: “Sì, e la nostra vita presente deve essere consacrata alla preparazione di quella vita futura.”

Piccola Omelia

Shura lettura e piccola omelia


7) Saluto finale

Fenice: Ecco il momento del segno dell'addio
Con tutti coloro che ci hanno preceduti e che vivono già presso il Signore, con la processione immensa dei Santi, auguriamo un buon ultimo viaggio alle sue spoglie mortali.

CONTINUEREMO IN CHIESA
FENICE: Ora affideremo alla terra il corpo del nostro fratello/sorella in questo luogo in cui riposano già tanti defunti delle nostre famiglie. È venuto il momento di dirgli " a Dio".
E' un momento di tristezza, ma occorre che la speranza resta forte in noi. Poiché speriamo di rivedere <nome del defunto> quando Dio ci riunirà, nella gioia del Suo Regno.
Raccogliamoci pensando a tutto ciò che abbiamo vissuto con < Nome del defunto > , e a quello che lui è stato per noi, a quello che è per Dio.

In seguito il celebrante asperge la bara d' acqua benedetta e dice:

Fenice: " Quest'acqua, ricordo del vostro battesimo,
ci ricorda che Dio ha fatto di te suo figlio.
Che ti accoglie oggi nella sua Pace! "

Tacuma: può dire una parola di condoglianze per terminare ed annuncia il giorno della messa comunitaria per il defunto che sara' in tdr a Venezia e se vogliamo anche a San Domenico

tutti escono in processione per raggiungere San Domenico, la cripta dove ci sara' l'inumazione
le campane che suonano


[*]

Chi desidera partecipare può comunicarlo qui.



_________________

tacuma

avatar
Dignitario
Dignitario
Fenice ha scritto:
tacuma ha scritto:

Organizzazione della cerimonia funebre per Padre Ello

Primo giorno
Settembre 1462
Cattedrale di Venezia
preparativi per  il funerale

E bla bla bla vale a dire  il post.


  • 1 Allestimento  cattedrale Durata  un giornoPer coinvolgere  piu' gente  possibile direi che  potrebbero occuparsi  di  questo i diaconi di   Venezia e tutti  coloro che hanno  avuto contatti  con Ello.Ad esempio Azzurra me  lo ha chiesto esplicitamente.Mentre  loro sistemano su indicazione direi di madre fenice i preti che volessero aiutare sono liberi  di intervenire.
    Diaconi e oblati che allestiscono la cattedrale:
     Doron
    Azzurra
    Pixhell
    Aska
    Zaida
    Porzia?

  • 2 Arrivo dei Domenicani col magister per  il coro sempre  il giorno prima , e le loro prove.



Secondo Giorno: il funerale

Settembre 1462
Cattedrale di Venezia
il giorno dei funerali

E bla bla bla vale a dire  il post.

[*] 1 Un sagrestano apre  la cattedrale (io ho il sagrestano... di Tacuma) .
Ultimi ritocchi. Mentre  il campanaro suona le campane

[*]2 Arrivo in sagrestia dei preti preparativi  della vestizione ecc

[*]3 Arrivo del feretro  la bara viene portata  dentro la cattedrale e depositata ai piedi  dell'altare maggiore su un tappeto ecc mentre  il coro parte, quindi il magister interviene

[*]4 Entrata del clero: Tacuma e Fenice  quali rappresentanti di Venezia e del monastero.
Uno aprira'  la cerimonia salutando i presenti (tacuma) e l'altro iniziera' la cerimonia (Fenice).
Usiamo quella  nuova:

1) Introduzione
L'inizio – arrivo del celebrante - rimozione del corpo in casa, o arrivo della bara alla chiesa

Aggiungiamo il  saluto ai presenti

tacumaapertura della cerimonia

Fenice: Dopo tutti i nostri sguardi che hanno incrociato il suo, che <nome> possa infine vedere il Tuo, Signore.
I fedeli: Signore non deviare il Tuo sguardo del nostro amico.

Fenice: Dopo l'amicizia che ha ricevuto e che ha guidato la sua vita, accordagli l'amicizia ultima che e la Tua, Signore.
I fedeli: Signore non deviare il Tuo sguardo del nostro amico.
Fenice: Dopo le pene e le lacrime che hanno offuscato la sua vita, illumina la sua strada per l'eternità.
I fedeli: Signore non deviare il Tuo sguardo del nostro amico.

Fenice: Signore, rivolgiamo a Te le nostre speranze nel momento in cui scompare il corpo dell'amico che ci è caro. Accordaci la speranza di rivederlo presso Te per i secoli dei secoli.

La bara sta al centro del luogo ove si svolge la cerimonia sia chiesa o cimitero – tutti si sistemano ai loro posti

2) Accoglienza
Alla chiesa o al cimitero

Alla base del feretro si trova un cesto di vimini  

Fenice: Fratelli, se siamo qui, è per circondare con la nostra amicizia una famiglia che è nella pena. E' anche per ricordarci che Dio si ricorda di tutto quello che c'è stato di bene nella vita del nostro fratello/sorella e per domandargli di fargli una buona accoglienza.

3) Segno della Luce
Ecco il segno della luce

si accendono in silenzio le candele attorno alla bara

Qui sara' un prete veneziano BERNASCONI ad accendere  i ceri

Fenice: L'amicizia è la luce del mondo è la fiamma che riscalda il nostro cuore. Che rischiara ora la strada di <Nome> perché lo conduca subito al Regno di Dio! "

4) Segno della fede
Fenice:
Ecco il segno della fede

il Celebrante deposita nel cesto di vimini una medaglia aristotelica

Fenice: <Nome>. Depositiamo questa medaglia aristotelica sulla tua bara. In essa ricordiamo Aristotele e Christos, che sia per te di salvezza e di vita eterna".

5) Segno dell'amicizia

Ecco il segno dell'amicizia

Fenice: <Nome> , depositiamo questi doni sulla tua bara, segno della nostra amicizia, segno della nostra preghiera, segno del nostro cuore.

Se il celebrante è amico del defunto lascia un dono nella cesta.
Il celebrante: <nome> ti lascio in dono questo __________ perchè ........  E FENICE COME PRIORA LO FARA?

Fenice: Adesso gli amici del defunto possono lasciare i loro dono nel canestro dell'amicizia. Il contenuto verrà distribuito ai poveri dopo la cerimonia.
Chi vuole può avvicinarsi , lasciare il proprio dono e dire alcune parole.
Il celebrante siede e attende che tutti i fedeli interessati siano intervenuti.


6) Segno della memoria

Fenice: adesso celebriamo il segno della memoria.

Un prete veneziano  leggera'
RENILDA Questa sepoltura ci ricorda molte cose:
- La memoria d' un amico aristotelico che ci ha appena lasciati. Di un uomo/ di una donna che aveva una storia, unica, con Dio. Che era circondato d'amore di Dio. Che ha fatto, o no, l' esperienza di quest'amore.
Noi numerosi in questa cappella, attorno a <Nome>, per prendere coscienza di questo legame d' amore che l'ha sempre collegato a Dio, che collega Dio a ciascuno di noi, in ogni istante.
- La morte verrà per ciascuno di noi. Per gli uni presto, per gli altri più tardi. Per gli uni nella loro gioventù, per d' altri nella loro vecchiaia. Il Signore ci avverte: " Siate pronti, siate sempre pronti poiché non sapete né il giorno né l'ora".
Aristotele ci ha guidati e Christos ci invita a prendere esempio su lui, a trovare la nostra gioia di vivere per gli altri, amare come loro ci hanno amati.
La nostra presenza qui è preghiera. Invochiamo Aristote che misuri i peccati del nostro fratello (sorella) e che Christos intercede presso il Signore perché lo riceva nel suo Paradiso.

TACUMA prende il libro sacro

TACUMA Dal libro delle virtù:
Aristotele: “È semplice: esattamente come il matrimonio, la morte è un evento definitivo. Bisogna dunque prepararvisi con cura. Se c’è una vita dopo la morte, allora la vita che conduciamo prima della morte deve essere consacrata alla preparazione della vita dopo la morte. Esattamente come la nostra vita prima del matrimonio deve essere consacrata alla preparazione della nostra vita dopo il matrimonio.”
Epimanos: “Ho capito dove vuoi arrivare. Per te la morte non è altro che un passaggio che conduce a un’altra vita?”
Aristotele: “Sì, e la nostra vita presente deve essere consacrata alla preparazione di quella vita futura.”

Piccola Omelia

SHURA  lettura e piccola omelia


7) Saluto finale

Fenice: Ecco il momento del segno dell'addio
Con tutti coloro che ci hanno preceduti e che vivono già presso il Signore, con la processione immensa dei Santi, auguriamo un buon ultimo viaggio alle sue spoglie mortali.

POICHE' NON SAPREMO DOVE SARA' INUMATO CONTINUEREMO IN CHIESA
FENICE: Ora affideremo alla terra il corpo del nostro fratello/sorella in questo luogo in cui riposano già tanti defunti delle nostre famiglie. È venuto il momento di dirgli " a Dio".
E' un momento di tristezza, ma occorre che la speranza resta forte in noi. Poiché speriamo di rivedere <nome> quando Dio ci riunirà, nella gioia del Suo Regno.
Raccogliamoci pensando a tutto ciò che abbiamo vissuto con <Nome> , e a quello che lui è stato per noi, a quello che è per Dio.

In seguito il celebrante asperge la bara d' acqua benedetta e dice:  

FENICE: " Quest'acqua, ricordo del vostro battesimo,
ci ricorda che Dio ha fatto di te suo figlio.
Che ti accoglie oggi nella sua Pace! "

tacuma: può dire una parola di condoglianze per terminare ed annuncia il giorno della messa comunitaria per il defunto che sara' in tdr a venezia   e se vogliamo anche a san domenico

tutti escono in processione per raggiungere san domenico, la cripta dove ci  sara' l'inumazione
le campane che suonano









[*]

Chi desidera partecipare può comunicarlo qui.







_________________

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Io parteciperò! Ma posso anche solo assistere... no problem.


_________________

tacuma

avatar
Dignitario
Dignitario
Si stex, casomai vieni presto al mattino in sagrestia.
Ho pensato che la celebrazione fosse giusta fatta dal SIP patriarca e dalla sua priora.
Gli interventi sono dei vescovi della sua arcidiocesi .
Ma è ovvio che durante la cerimonia ci siano pensieri, riflessioni ecc di chiunque .


_________________

tacuma

avatar
Dignitario
Dignitario
Vi comunico che e' stata aperta la cattedrale.
Qui vedrete male...ma il nostro forum ultimamente e' pazzerello.
In tdr veneziana e in ecumene vedrete l'annuncio normale.
Anzi se lo riportate nelle vostre Tdr sarebbe opportuno



[rp]











                      Annuncio di funerali solenni










La Santa Chiesa Aristotelica di Aquileia annuncia che da  oggi,
sabato 20 di  settembre
la Cattedrale di  Venezia
sara' aperta'  per tutti coloro che volessero pregare per Sua Eccellenza  Ello,
nell'attesa dei solenni funerali che si  celebreranno domani.

La chiesa Veneziana  invita  non solo i fedeli  del Patriarcato
ai quali monsignore ha sempre dedicato lavoro  e tempo,
assolvendo  con attenzione e dedizione a questi compiti,
ma anche  i parenti, gli amici , il clero tutto.

Quando un fratello ci lascia  il vuoto non e' solo quello del suo incarico,
ma soprattutto e' il vuoto dell'anima  di chi lo amava e stimava.

Vi chiediamo   di portare alla sua persona  l'ultimo saluto doveroso
e di stringervi accanto ad  una famiglia
che vive  momenti di  dolore e sofferenza.

Ci assista l'Altissimo
Per la Santa Chiesa di Aquileia


_________________

tacuma

avatar
Dignitario
Dignitario
Per favore madre aprite subito il sepolcro.
Vorrei che tumulasse fratello stefano che non ha fatto nulla.


_________________

samueleborgia

avatar
Frequentatore
Frequentatore
Perdonate Eminenze ma ho paura di non trovare la strada potete gentilmente indicarmi dove recarmi per seguire la tumulazione di Monsignor Ello?
Vi ringrazio

tacuma

avatar
Dignitario
Dignitario
benvenuto fratello abbiate pazienza stanno preparando il sepolcro.
La notizia e' stata cosi' repentina che i mastri stanno lavorando giorno e notto al sepolcro.


_________________

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Ehm...a scanso di equivoci, io inizierò la cerimonia di tumulazione per Ello, non che dovete tumulare me

Il Monsignore ride, e tira il fiato dallo scampato pericolo.


_________________

Fenice

avatar
Gran Priore
Gran Priore
Confratello Stefano carissimo, credo sia tutto ormai pronto, iniziate pure.
Vi seguiremo tutti, aprite voi la strada, vorrei lo faceste voi, è giusto così.


_________________

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Madre, appena mi date le chiavi provvedo.

Codice:
gdr off: non è visibile il sepolcro...


_________________

Fenice

avatar
Gran Priore
Gran Priore
La porta è aperta, ora.


_________________

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario


_________________

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum