Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Santa messa del 21 marzo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tacuma
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 4147
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 64
Località : roma

MessaggioTitolo: Santa messa del 21 marzo   Dom Mar 21, 2010 10:05 am

Si avvio' con passo deciso verso la cappella di san Domenico.
Giunto presso l'altere osservo' i volti in attesa dei confratelli.
Era una mattinata serena e nell'aria giungevano gli odori del bosco in gemma che si confondevano con quello dei ceri accesi.
Padre tacuma poso' con delicatezza il libo sacro sul leggio e lentamente inizio' a parlare.

Cari fratelle e sorelle, quest'oggi vi leggo alcuni passi raccolti dal libro delle visrtu.
Non un brano , ma frasi , punti tratti dal racconto della vita del secondo profeta Christos, fatto da Samot e che per me sono emblematici visto i tempi che stiamo trascorrendo


Ed inizio' la lettura

..."Che la vostra solidarietà non abbia confini!
Ricordate, amici miei, che Aristotele visse in un paese in cui vi era
intolleranza nei confronti degli altri popoli. Al giorno d'oggi,
sappiate che tutte le nazioni sono meritevoli di rispetto, e le loro
genti d'amicizia e di libertà. "

...E tutta la città si riunì attorno a Christos. E lui continuava a parlare, più tranquillamente che era possibile.

..."Vedete, questa città di Gerusalemme soffoca dalla sua stessa mancanza d'umanità.
Avete perso i valori della condivisione e dell'amicizia. Ma avete perso
soprattutto il più importante fra tutti: la fratellanza!
Questa città soffoca per l'assenza di carità e amore! Pensate alla
mensa dei poveri; chi di voi ha mai preparato un pasto o dato del pane
ai vagabondi?"

...Maestro, cosa dobbiamo fare per vivere nell'amore di Dio?"
Così Christos le rispose con un sorriso:
"I fedeli di Dio, coloro che hanno appreso gli insegnamenti di
Aristotele e che vogliono seguire la via che vi mostro, devono formare
una comunità di vita. Questa comunità troverà il suo senso, e
permetterà a ognuno di vivere nella virtù, se è unita in quell'amicizia
reciproca che ognuno dei suoi membri deve provare verso i suoi simili.
Per guidarvi, sarò il padre di questa comunità, ne stabilirò i
principi, e i miei successori faranno alla stessa maniera dopo di me."
Ricordate in modo particolare il suo messaggio... vivete come visse
lui, perchè lui è un esempio da seguire. Egli stesso mi disse diverse
volte:
"Che tutti gli uomini e le donne seguano la via che ho indicato, e Dio ricompenserà i giusti al momento del giudizio."

samot, 87 dopo christos

formare una comunità di vita.
E cio' e' possibile solo vivendo nella virtu'.
Fratelli stiamo forse perdendo gli insegnamenti del profeta? Ci stiamo allontanando dal senso della vita che ci e' stato insegnato dal signore?
Dov'e' quell'amore che Egli ha sempre predicato, con il quale ci ha creati affinche' lo portassimo ad altri per formare appunto una comunita' di vita?
Le nostre terre oggi subiscono guerre e razzie, le nostre genti depredano ed uccidono se stesse , gli uomini stanno perdendo la dignita' delle creature dell'Altissimo.
Dobbiamo quindi pregare , portare la voce del Signore laddove essa serva, riportare le sue creature lungo la strada della virtu'.
Ci benedica l'Altissimo e ci aiuti nel cammino difficile della diffusione della fede, ci segua col suo infinito amore affinche' il nostro lavoro al suo servizio non sia stato vano, affinche' non sia vano, affinche' i nostri cuori gioiscano ogniqualvolta una sua creatura tornera' presso di lui col nostro umile lavoro.
Amen


Un lieve sorriso e , raccolto il prezioso testo tra le mani si avvio' verso la sagrestia.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Eckart
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 175
Data d'iscrizione : 08.01.10

MessaggioTitolo: Re: Santa messa del 21 marzo   Dom Mar 21, 2010 9:27 pm

Amen
Tornare in alto Andare in basso
Kemnos
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
avatar

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 15.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Santa messa del 21 marzo   Dom Mar 21, 2010 11:45 pm

Amen

Il Padre aveva ascoltato con attenzione le parole del Confratello e ne condivideva pienamente il succo.

_________________
Padre Ennio "Kemnos" Borromeo Pelagio

- Arcivescovo di Ravenna-
- Gran Priore dell'Ordine di San Domenico -
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Santa messa del 21 marzo   

Tornare in alto Andare in basso
 
Santa messa del 21 marzo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Santa messa del 21 marzo
» Santa messa e ordinazione di Attle
» Santa Messa del 6 dicembre 1457
» Santa Messa del 15 Novembre
» Santa messa e ordinazione di Aryale - 24 febbraio A.D. 1461

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Monastero di San Domenico :: Cappella di San Domenico-
Andare verso: