Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 La porta della cella

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Hispalis
Irriducibile di San Domenico
Irriducibile di San Domenico
avatar

Numero di messaggi : 232
Data d'iscrizione : 11.07.13
Età : 21
Località : Guastalla

MessaggioTitolo: La porta della cella   Mer Dic 23, 2015 11:34 pm

Hispalis si girò sulla  sua sinistra e si ritrovò  di nuovo davanti alla porta della <<già fu sua>> cella.
Guardò la chiave l'aveva nella sua mano destra,fece trascorrere alcuni secondi poi.....
fece un respiro profondo come per farsi coraggio,inserì con fare lento la chiave nell'uscio sente il rumore dei due ferri quello della chiave e quello della serratura che si incontrano e sfregano l'uno con l'altro e poi sente il classico click , sente i cardini poco oleati della porta che fanno cigolio quel classico criiiiiii la porta si apre di poco, tanto basta che Hispalis poggia la la testa tra il cardine e la porta e con un solo occhio da una sbirciatina all'interno,come si aspettasse di vedere chissà cosa....,poi dopo alcuni secondi trascorsi soffermandosi a curiosare l'interno della cella che tra l'altro era anche quasi buio e quel poco di luce che entrava dalla finestrella sbarrata della cella ben poco riusciva a cogliere con un occhio solo.quindi con la mano sinistra spinse la porta con un delicatezza finchè non restò del tutto aperta......
Tornare in alto Andare in basso
 
La porta della cella
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» mascherine per interruttori della luce
» Porta-euro cuoricioso...
» #4 Le ali della notte - dicembre 1998
» Tavolo, Cassette della frutta e Cibi
» porta nastro adesivo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Monastero di San Domenico :: Alloggi degli Studenti-
Andare verso: