Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

I Sommi Pontefici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 I Sommi Pontefici il Ven Dic 30, 2016 12:57 am

Yuri00

avatar
Irriducibile di San Domenico
Irriducibile di San Domenico
Il cambio di cella sarebbe stato imminente, tuttavia il nuovo monaco in quei giorni si stava prodigando per redigere una cronotassi dei pontefici conosciuti, con relative opere:

Elenco dei Sommi Pontefici della Santa Chiesa Aristotelica Romana e Universale.


Papa Innocenzo VIII



Sua Santità Innocenzo VIII, nato Giacomo Savelli, è stato eletto Sommo Pontefice in data 2 Settembre 1459, al termine del conclave svoltosi dal giorno 11 luglio al 20 Agosto 1459.
Prima dell'ascesa al soglio pontificio egli era un monaco eremita che viveva in povertà e ha sempre condiviso tutti i suoi averi senza mai chiedere niente a nessuno.
Molta gente dice inoltre che ha poteri miracolosi e che nella gestione della sua diocesi (la diocesi di Ferrara) è sempre stato un uomo molto indulgente, che ha fatto molto per arricchire ogni parrocchia dando tutto per loro, evitando di accentrare nelle sue mani tutte le ricchezze della diocesi.

Durante il pontificato Sua Santità si è più volte espresso riguardo questioni delicate, prediligendo sempre la diplomazia. In una lettera ai suoi ministri, datata 4 Gennaio 1461, il pontefice volle esaminare la situazione della Santa Chiesa, in vista del nuovo anno. Attualmente il pontefice ha convocato un sinodo straordinario per discutere sul ritrovamento delle sette tavolette di cera.

Conclave del 1459:


Ritratto di Sua Eminenza Monsignor Raniero Borgia, ai tempi Camerlengo

Il conclave del 1459 venne convocato a seguito della morte di Papa Eugène V e si concluse con l'elezione del cardinale Giacomo Savelli, che prese il nome di Innocenzo VIII. Il conclave fu convocato ufficialmente il 2 Luglio 1459, per avere luogo dall' 11 Luglio dello stesso anno fino al 20 Agosto (giorno ufficiale della chiusura). Il risultato del conclave fu reso tuttavia noto il 2 Settembre.
Il cardinale-camerlengo al momento del conclave era Raniero Borgia, noto come "Quarion"
Al conclave presero parte 24 cardinali, 25 contando anche il futuro pontefice.
Per la precisione presero parte:

S.E. Mons. Clodeweck De Montfort-Toxandrie
S.E. Mons. Carolum
S.E. Mons. Sava
S.E. Mons. Alessandro III Giarru
S.E. Mons. Josephus
S.E. Mons. Latan
S.E. Mons. Verty
S.E. Mons. Childebert De Bearn
S.E. Mons. Syounger
S.E. Mons. Vincent Diftain d'Embussy "Vincent.diftain"
S.E. Mons. Angus Portzmoguer "Anguillerusee"
S.E. Mons. Rehael
S.E. Mons. Aaron De Nagan "Aaron"
S.E. Mons. Eduardo_de_laguna
S.E. Mons. Adala
S.E. Mons. Kad
S.E. Mons. Carolum
S.E. Mons. Maddel
S.E. Mons. Tully
S.E. Rev. Mons. Raniero Borgia "Quarion" (camerlengo)
S.E. Mons. Heldor
S.E. Mons. Tacuma De' Giustiniani Borgia "Tacuma"
S.E. Mons. Koolike101
S.E. Mons. Profeta Pucci Guerra "Profeta"
S.E. Mons. Giacomo Savelli (poi Papa Innocenzo VIII)

Il conclave durò esattamente 40 giorni.

Papa Eugène V


Sua Santità Eugène V, ha regnato dal 1452 fino al 30 Maggio 1459, giorno della sua morte, il decesso fu attribuito ad una lunga malattia.
Non si hanno notizie certe su questo pontefice prima della sua ascesa al trono pontificio. Un busto del papa è stato trovato scavando da Starkel a Saint Claude, in Francia.

_________________________________________________________________________
A causa di numerosi incendi negli archivi, e documenti andati persi, dall'anno 87 al 1452 non si hanno informazioni sui pontefici.
_________________________________________________________________________

Papa Lino


Sua Santità Lino I fu il secondo pontefice della Santa Chiesa Aristotelica, fu designato direttamente da San Tito durante il periodo di prigionia impartitogli dall'Imperatore di Roma.
Non esistono documenti ufficiali sul suo pontificato, tuttavia si presume che esso sia subentrato a Tito il giorno della sua morte, il 29 Giugno.


Papa Tito


San Tito fu il primo pontefice della Santa Chiesa Aristotelica, fu designato direttamente da Christos. Nonostante la designazione di Christos quale primo pontefice, esso non venne riconosciuto subito dagli altri apostoli, solamente quando, mentre consumava un pasto assieme agli altri apostoli, accadde un evento straordinario. Samot stava leggendo una lettera di Paolo sulla necessità di scegliere un capo e ricordò ai presenti che Christos aveva espressamente designato Tito. Ma questi lo contestò modestamente, poi tacque. Fu allora che qualcuno aprì una finestra. Una colomba entrò dentro la stanza e volò sotto le travi. La colomba staccò delle erbe che vi erano appese, e dei rametti di basilico, la spezia dei re, caddero sulla testa di Tito. Tutti vi riconobbero un segno della regalità spirituale di Tito.
San Tito diffuse l'Aristotelismo a Roma, dove, durante un periodo di prigionia, designò Lino come suo successore.
San Tito morì il 29 Giugno, sulla sua cripta è stata costruita la Basilica di San Titus


Testo redatto nel Monastero Aristotelico di San Domenico da Monsignor Yuri Alexander Lannister.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum