Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Arrivo al monastero di Monsignor Alberkley

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alberkley
Visitatore
Visitatore


Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 24.01.11

MessaggioTitolo: Arrivo al monastero di Monsignor Alberkley   Lun Gen 24, 2011 5:12 pm

Monsignor Alberkley, Vescovo di Pavia, decise di intraprendere il lungo viaggio che lo avrebbe condotto al Monastero Aristotelico di San Domenico. Il suo Arcivescovo, S.E. Monsignor Egal, desiderava che continuasse gli studi in Diplomazia per poterlo nominare Nunzio per l'Arcidiocesi di Milano. Dopo aver conseguito i diplomi di Pastorale Base e Maxima presso Fornovo, si incamminò per raggiungere quello scrigno di saggezza domenicano.

Dopo diversi giorni di viaggio giunse infine alla imponente struttura monastica. Era una fredda mattina invernale ed una fitta nebbia avvolgeva le possenti mura. Giunto al portone principale, smontò dalla sua cavalcatura e bussò ripetutamente. Aspettando il frate portinaio, ripensò a S.E. MOnsignor Kemnos, che era stato guida spirituale e fraterna prima che lasciasse Milano.
Dopo qualche istante, aprì la porta il frate guardiano. Monsignor Alberkley si presentò:


Carissimo fratello, sono Monsignor Alessandro Luigi "Alberkley" Pignatelli, Vescovo di Pavia e Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Milano. Bussò umilmente alla Vostra porta per chiedere di essere ammesso al corso di Diplomazia. Sapete indicarmi a chi rivolgermi?
Tornare in alto Andare in basso
Philipdikingsbridge
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 03.06.09
Età : 30
Località : L'Aquila

MessaggioTitolo: Re: Arrivo al monastero di Monsignor Alberkley   Mar Feb 08, 2011 1:15 am

Il monaco Filippo correva contro la sua naturale predisposizione alla corsa verso il portone. Lo aprì e disse con l'asma piegandosi in due:

"Mo...monsignore, perdonate l'attesa ma tra tutti gli arrivi mi sfugge indubbiamente qualcuno e proprio con un titolato della dignità episcopale mi doveva capitare? Dovete essere clemente, gestisco ogni ingresso ma il vostro mi onora anzi onora l'ordine.
Non vi faccio attendere oltre all'esterno vi porto nella vostra camera".

E senza riprendere fiato si girò per incedere:

http://sandomenicorr.forumattivo.com/t579-dormitorio-di-mons-alberkley#2743

_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://virgus87.altervista.org/
 
Arrivo al monastero di Monsignor Alberkley
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» L'arrivo al Monastero di Viligelmo
» arrivo al monastero di jaccapitta. e Sissj
» Arrivo al Monastero di Angelblue per studiare
» Alex in monastero
» Gesù annuciò l'arrivo Maometto: la rivelazione della Bibbia Turca

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Portineria :: La porta del monastero-
Andare verso: