Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
L'Ordine di San Domenico piange il confratello Padre Tacuma, deceduto all'alba del 15 settembre. I funerali si svolgeranno il giorno 30 nella Basilica di Santa Caterina ai Sibillini, e la salma sarà tumulata qui nella cripta del Monastero. Pace a chi riposa in Dio e a chi rimane.

Condividere | 
 

 In meditazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Akex
Visitatore
Visitatore
avatar

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 13.02.11

MessaggioTitolo: In meditazione   Sab Feb 19, 2011 4:55 am

Reduce da una brutta avventura, Akex si rifugiò a pregare nella Cappella del monastero.

"Se non avessi incontrato Fratello Berardo..."

Ancora pallido in volto, cercava disperatamente di recuperare il proprio animo e la propria concentrazione. Fissò intensamente il mirabile affresco di Aristotele che si trovava ad uno dei lati dell'altare maggiore, dalla stessa parte della statua di San Domenico. L'affresco era talmente ben fatto che sembrava vivo...
I suoi occhi...

Fu proprio in quel momento che Akex venne improvvisamente colto da pensieri giusti e santi:

"L'intelletto pensa se stesso per partecipazione dell'intellegibile, giacché esso stesso diventa intellegibile venendo a contatto col suo oggetto e pensandolo, di modo che l'intelletto e intellegibile vengono ad identificarsi. E', infatti, l'intelletto il ricettacolo dell'intellegibile, ossia dell'essenza, e l'intelletto, nel momento in cui ha il possesso del suo oggetto, è in atto, e di conseguenza l'atto, piuttosto che la potenza, è ciò che di divino l'intelletto sembra possedere, e l'atto della contemplazione è cosa piacevole e buona al massimo grado. Se, pertanto, Dio è sempre in quello stato di beatitudine in cui noi veniamo a trovarci solo talvolta, un tale stato è meraviglioso; e se la beatitudine di Dio è ancora maggiore, essa è oggetto di meraviglia ancora più grande. Ma Dio è, appunto, in tale stato! Ed è sua proprietà la vita, perché l'atto dell'intelletto è vita, ed egli appunto è quest'atto, e l'atto divino, nella sua essenza, è vita ottima ed eterna. Noi affermiamo, allora, che Dio è un essere vivente, sicchè a Dio appartengono vita e durata continua ed eterna: tutto questo, appunto, è Dio!"
Tornare in alto Andare in basso
 
In meditazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Meditazione sotto un albero
» M.T., Meditazione Trascendentale di Maharishi Yogi

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Monastero di San Domenico :: Cappella di San Domenico-
Andare verso: