Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
L'Ordine di San Domenico piange il confratello Padre Tacuma, deceduto all'alba del 15 settembre. I funerali si svolgeranno il giorno 30 nella Basilica di Santa Caterina ai Sibillini, e la salma sarà tumulata qui nella cripta del Monastero. Pace a chi riposa in Dio e a chi rimane.

Condividere | 
 

 Notturno...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ariberto
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
avatar

Numero di messaggi : 811
Data d'iscrizione : 25.01.11
Località : San Miniato

MessaggioTitolo: Notturno...   Mer Mar 02, 2011 12:26 am

Ariberto decise di abbandonare la prudenza e le mura familiari del Monastero per una passeggiata notturna nei primi avamposti del bosco. Tra rumori di sterpi e animali notturni che lanciavano i loro richiami avanzava il monaco, timoroso e lanciando sguardi dietro ogni angolo. Ma ora era lì, e la paura si dissolveva insieme all'affanno, finchè nella mente affiorarono queste parole:

La natura è un tempio dove colonne viventi talvolta lasciano uscire confuse parole; l’uomo vi passa attraverso foreste di simboli che l’osservano con sguardi familiari. Come lunghi echi che si confondono in lontananza,in una cupa e profonda unità,vasta come l’oscurità e come la luce,profumi, colori e suoni si rispondono. Vi sono profumi freschi come carni di bimbi, dolci come gli oboi, verdi come i prati,e altri, corrotti, ricchi e trionfanti, che hanno l’espansione delle cose infinite, come l’ambra, il muschio, il benzoino e l’incenso, che cantano l’ebbrezza dello spirito e dei sensi.

Pensoso, camminava nel bosco mormorante, senza curarsi se qualcuno lo seguisse...
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4447
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Mer Mar 02, 2011 3:20 am

Temeraria, incurante dell'oscurità risuonante di echi e fruscii musicali, Fenice non aveva resistito alla curiosità ed era uscita seguendo i passi del confratello Ariberto.
Che avesse una meta precisa?
L'attenzione desta a seguire i passi di colui che ella seguiva, arrestandosi quando egli si arrestava, muovendosi all'unisono con il suo procedere... Fenice dimenticava il timore di incontri spaventosi, il ricordo di una passata esperienza e la paura giustificata che potesse ripetersi.
Ascoltò... un lento snodarsi di suoni, simile a una melodia indifferente alle presenze umane, risuonava nel bosco. La voce della natura... la voce del Divino...
Presa com'era dall'ascolto, Fenice finì quasi addosso a fratello Ariberto senza accorgersene, e si fermò troppo tardi per rimanere nascosta.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Ariberto
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
avatar

Numero di messaggi : 811
Data d'iscrizione : 25.01.11
Località : San Miniato

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Gio Mar 03, 2011 12:44 am

All'improvviso Ariberto udì un forte crepitio di sterpi lungo il sentiero: fece appena in tempo a voltarsi che si vide quasi precipitare addosso un'ombra di donna. Si avvide che era Sorella Fenice, la modenese con cui aveva condiviso le ore di angoscia per le sorti della guerra, l'abile cuoca che allietava la vita del Monastero. All'iniziale spavento si sostituì un gran sollievo:

Sorella Fenice, che sorpresa vedervi qui! A quest'ora poi... ma in effetti non dovrei esserci nemmeno io. io stavo...


Si guardò intorno, indeciso, rimase sospeso per qualche minuto, poi continuò:

Io stavo raggiungendo un posto speciale, che ho scoperto non molto tempo fa. Volete seguirmi o tornate al Monastero? La notte è magnifica, ma anche pericolosa qua fuori.


Ultima modifica di Ariberto il Gio Mar 03, 2011 7:11 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4447
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Gio Mar 03, 2011 1:30 am

Fratello Ariberto, scusate se vi ho messo in allarme... Fenice, nel buio, arrossì leggermente. Sono stata molto temeraria ad uscire e a seguirvi, ma non ho resistito alla curiosità, e poi... ecco... era da tanto tempo che desideravo tornare qui, per superare un brutto ricordo e il timore che mi ha lasciato, ma da sola non trovavo mai la forza di farlo. Ora che siete qui anche voi, riuscirò a guarire la mia paura... Vi seguo, guidatemi nel vostro luogo. L'Altissimo ci proteggerà entrambi e dirigerà i nostri passi. Io mi affido a Lui e a voi.

Con tranquilla determinazione Fenice si pose al fianco del confratello e si dispose a seguirlo.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Ariberto
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
avatar

Numero di messaggi : 811
Data d'iscrizione : 25.01.11
Località : San Miniato

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Gio Mar 03, 2011 5:36 pm

Ho sentito delle leggende che circolano intorno a questi boschi, di anime inquiete che spaventano i viandanti...

Ariberto rimase in silenzio, come per ascoltare rumori sotto la soglia dell'udibile; poi si riscosse e riprese:

Anche io ho un poco di timore a vagare qui la notte, credetemi, ma so di un posto per cui vale la pena affrontare le tenebre. Per di qua, venite!


Detto questo, si tuffò nell'intrico dei rami, tenendo di fronte a sè una torcia fumosa. La notte sopra le cime degli laberi si faceva sempre più misteriosa...


Tornare in alto Andare in basso
Desk
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 20.05.09

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Gio Mar 03, 2011 10:57 pm

...E fu in quell'istante che il vento si fece insistente.
Carezzando i rami dei secolari arbusti rivelava la sua voce intrisa di santità e le bestie notturne tornavano meditabonde al consueto silenzio...

Ssssssssssss.....Sssssssssssss.....Ssssssssssss...

E i passi dei due sventurati riecheggiavano in tutta l'oscurità della selva...
Tornare in alto Andare in basso
tacuma
Dignitario
Dignitario
avatar

Numero di messaggi : 4170
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 64
Località : roma

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 10:22 am

Dalla finestrella della sua cella osservava i boschi illuminati dalla luce fredda della luna.

Due figure camminavano vicine...
Si sporse per guardar meglio...Fenice ed Ariberto...

temerari!

Esclamo'

Eppure sapevano della leggenda, se tale era, di fratello Desk...

Si alzo' improvviso un vento forte e Tacuma chiuse la finestrella mentre le due figure sparivano nell'oscurita'.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4447
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 10:36 am

Il vento si alzò sibilando, scorrendo sugli alberi, sui rami, sugli abiti e sulle teste dei due esseri umani...
Fenice rabbrividì e istintivamente si fece più vicina a Fratello Ariberto, cercando rassicurazione. Non voleva cedere al timore, si era ripromessa di vincere i brutti ricordi e di dimostrare a se stessa che la volontà può essere vittoriosa sulle limitazioni dell'essere umano, fragile e indifeso.


Andiamo, fratello disse cercando e trovando risolutezza. Alzate di più la torcia affinché illumini la via, e uniamo i nostri passi con la stessa cadenza. Portatemi al vostro luogo...

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Ariberto
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
avatar

Numero di messaggi : 811
Data d'iscrizione : 25.01.11
Località : San Miniato

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 11:16 am

Come dai recessi della foresta aveva udito materializzarsi lamenti di spiriti inquieti: che magia abita questo luogo? E sarà buona o empia? Tali domande rendevano esitante il passo del giovane monaco, ma la presenza della Sorella lo rincuorava. Alzò la torcia per illuminare meglio la notte sotto le fronde.

Eccoci, siamo quasi giunti! oltre quel dosso, vedrete che meraviglia!

Si arrampicarono su per la salita e, con qualche fatica, ridiscesero dal lato opposto. Di fronte a loro, si spalacò un vasto orizzonte rischiarato dalla luna.



Ariberto abbracciò con gli occhi tutta quella bellezza, poi si volse sorridendo verso Sorella Fenice, la paura di poco prima era completamente svanita.
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4447
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 11:38 am

Il sorriso di Fratello Ariberto la guidò a guardare... Fenice lasciò che i suoi occhi scorressero lentamente sul paesaggio che si apriva al suo sguardo, argenteo sotto la luce lunare, immoto e quieto.
Dolci linee digradanti, tondeggianti come braccia aperte, ricche fronde, il nastro brillante di un corso d'acqua che appariva a tratti in mezzo alla vegetazione... e al di sopra, la luna, dove in quel momento era impossibile pensare presenti coloro che pativano la punizione divina...
Fenice gioì per tutta quella bellezza offerta a chi aveva avuto la temerità o il coraggio di cercarla, e un pensiero le attraversò la mente, chiaro come un messaggio scritto con parole: la paura e la viltà tolgono occasioni preziose, poiché la bellezza è il premio che ci attende quando sappiamo cercarlo.

Istintivamente mormorò
Grazie, Signore... e poi rimase in silenzio a guardare e vedere.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Desk
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 20.05.09

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 4:03 pm

Come due demoni dannati s'aggiravano nella selva santa, rompendo il sacro silenzio e ferendo l'oscurità con una fioca luce di candela. Gli animali della selva li maledivano per aver interrotto le loro preghiere e il muschio, il fogliame, la torba e le bestiole della terra imprecavano contro le loro vite per aver calpestato quel suolo benedetto dal cielo e per aver alterato quello che era il vitale ciclo della natural vita.

A quel punto il vento s'alzò incessante e con grande potenza si scagliò contro i due individui. Uscirono le voci dei Santi, dei Martiri e dei Beati, mentre si faceva sempre più marcata la voce di colui che aveva cercato la morte per meglio contemplare la vita:
Con che cuore, sventuratissimi peccatori!! Con che cuore v'inerpicate sino alla fonte di viva acqua, in codeste tarde ore di quiete???!!
Voi che portate le vesti del santissimo Domenico, colui che siede accanto ai Profeti sui troni solari e il quale verbo è fonte miracolosa d'ogni bene. Voi che ponete i sandali nelle sue esemplari orme...cosa vi porta a crear scompiglio fra codeste santissime fronde????


Fu la fede? Fu la passione? Fu l'amore nel Creatore ad interrompere lo sonnacchioso oblio dei sensi, spingendovi sino ai limiti dell'alma?
Tornare in alto Andare in basso
Ariberto
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
avatar

Numero di messaggi : 811
Data d'iscrizione : 25.01.11
Località : San Miniato

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 5:33 pm

La magnifica visione delle acque mormoranti venne turbata da raffiche di vento turbinoso, denso di sibili e frammisto a parole; parole di sacrificio, di maledizione, un'invocazione fatta da bocca non più terrena... Aveva udito la voce di un trapassato, lo stesso spavento che rendeva timorosa la Sorella ora attanagliava il suo cuore. Eppure, alla domanda precisa che colse nel vento, il monaco si sentì in dovere di rispondere, e forse furono forze misteriose che gli misero in bocca le parole:

Anima che vaghi sola nella notte, non pensare che portiamo offesa alla quiete dei boschi! Come tu hai detto, camminiamo su sandali onorati dal primo che li portò! Non ci può essere biasimo per due mortali che desiderano contemplare la bellezza che il Creatore ha infuso nella natura. Ora io e questa mia Sorella in spirito abbiamo colto dalle ciglia socchiuse della luna questa visione d'innominabile bellezza; ce ne andiamo, lasciandoti padrona, o anima solitaria, di questi santi luoghi.

Ariberto si voltò facendo schermo alla fiaccolo con la mano, quindi suggerì alla Sorella, un poco scossa da quella nuova apparizione, di riprendere il sentiero per il Monastero.

Che l'Altissimo ti doni la pace- sussurrò a bassa voce

Tornare in alto Andare in basso
Desk
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 20.05.09

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 6:09 pm

Fu la fede? Fu la passione? Fu l'amore nel Creatore ad interrompere lo sonnacchioso oblio dei sensi, spingendovi sino ai limiti dell'alma??? Con che core??? Con che certezza?? Con che spirito???

Siete ora giunti nel loco in cui accadde il miracolo, un loco dove alcun essere privo di morte mise il piè prima d'ora.
D'innanzi ai vostri corpi destinati alla corruzione v'è un acqua delle più pure e delle più salutari per l'alma.
È la medesima acqua che rende santa la selva circostante poiché ivi s'abbevera.
Udite!!! Ora udite il verbo dei Santi!!! Udite e rinnegate ogni malessere in voi rintanato!
Redarguitevi!!!! E annunciate alle genti la nova!!! Giungerà presto la salvazione!!! Giungerà!!!!


Il turbine di vento li avvolse e le voci s'unirono in un grande e melodioso coro.
Tutti i demoniaci spiriti della notte che vagavano nei dintorni sentito il frastuono sussultarono e svanirono sotto le prime tenerissime luci dell'alba...
Tornare in alto Andare in basso
Fenice
Gran Priore
Gran Priore
avatar

Numero di messaggi : 4447
Data d'iscrizione : 26.12.10

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 6:18 pm

Un'esitazione... pietà? curiosità? inquietudine?

Fenice aveva lasciato che Fratello Ariberto muovesse i primi passi senza di lei, portando con sé la luce della fiaccola, ed era rimasta indietro nel buio, scrutando la tenebra, le mani e le braccia sollevate in un gesto di pace e di preghiera.
Sentì la voce, cui si unirono altre voci risuonanti nel vento... parlavano di un miracolo...
Avrebbe voluto dire anche lei delle parole, ma non osava. Piuttosto, aspettò offrendo la propria debolezza fiduciosa, l'intima convinzione che non ci fosse il Male in quella tenebra, in quel vento, in quella voce che aveva minacciato, eppure le sembrava cercasse a sua volta consolazione.
Non erano tutti loro parte di quello stesso Creato nel quale camminavano? E dunque, era soltanto la loro intenzione a rendere puri o blasfemi i loro passi.
Non c'era stata intenzione offensiva in lei, bensì soltanto la ricerca dei doni di Dio, che il Creatore largiva a tutti indipendentemente dai loro meriti. Ed ecco che le veniva detto di trovarsi accanto ad una fonte benedetta...

Trasse un profondo respiro e disse
Anche per te fioriranno questi rami, cresce quest'erba, mormora l'acqua pura e santa di questa fonte. Nemmeno a te è precluso l'Amore divino, chiunque tu sia... Non temere!

Mormorate queste parole, si volse e senza timore di porgere la schiena al buio si diresse sulle orme di Fratello Ariberto, guidata dall'udito e dal vaghissimo chiarore che s'insinuava tra i rami.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
rubeus
Frequentatore
Frequentatore
avatar

Numero di messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.02.11

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 6:21 pm

Il giovane oblato,si addentrò tra i boschi del monastero con la sua lampada;dalla sua cella vide due figure che si stavano addentrando in profindità,ragion per cui decise di andare a controllare.
Fra la fitta vegetazione del bosco il giovane oblato si perse,''Maledetta mia curiosità!Mi sono perso...da che parte sarà il monastero''.
Mentre si stava per scoraggiare egli udì delle parole provenienti fra gli alberi lungo il fiume.
Segunedo il suono di quelle voci si trovò davanti le due figure ''Oh...Fratello Ariberto,Sorella fenice...non vi avevo visto,avevo visto due figure allora mi devo essere impressionato''.
Attese un pò,poi disse ''Ma cosa fate qui?Meglio che torniamo al monastero altrimenti credo che ci beccheremo una severa ramanzina''poi cambiando argomento''Ma ditemi una cosa...con chi parlavate prima?''
Tornare in alto Andare in basso
Ariberto
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
avatar

Numero di messaggi : 811
Data d'iscrizione : 25.01.11
Località : San Miniato

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 6:28 pm

Un presagio, mio caro, un presagio e un monaco del tempo che fu. C'è magia in questi boschi la notte, una magia che proviene dall'Altissimo e ci esorta a non aver timore di ciò che può apparire buio, oscuro, tetro.

Poi con la mente tornò a quanto successo al lago, e si perse il resto della conversazione tra Sorella Fenice e il giovane Oblato.
Tornare in alto Andare in basso
rubeus
Frequentatore
Frequentatore
avatar

Numero di messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.02.11

MessaggioTitolo: Re: Notturno...   Ven Mar 04, 2011 6:31 pm

''Suvvia''rispose il giovane oblato''Non credo che esistano strane presenze in questi
boschi,sarà qualche leggenda messa in giro da qualche contadino...o forse...''
e fu in quel momento che trasilì
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Notturno...   

Tornare in alto Andare in basso
 
Notturno...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Notturno...
» OPERA DEL MESE: OTTOBRE 2010
» NUNZIANTE IN COPERTINA SU "ITALIA ARTE"
» Vendo/scambio Opera grafica
» OPERA DEL MESE: FEBBRAIO 2012

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Dintorni del Monastero :: Boschi-
Andare verso: