Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

Messa 12 luglio 1457

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Messa 12 luglio 1457 il Lun Lug 13, 2009 2:18 am

Padre Giarru

avatar
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
Padre Giarru arrivo' in un ritardo clamoroso. Tutti i frati erano pronti ad andarsene.

"Cari fratelli scusatemi di cuore, ma stamane mi ha colpito un malore e sono rimasto nella mia cella per il troppo dolore, scusate ancora, meritero' una giusta punizione per questo".

Quest'oggi , nonostante i problemi avuti non ho preparato un testo sacro da commentare ma un pensiero.
Questa settimana è stata una settimana ottima per alcuni lati e triste per altri.
La notizia triste come tutti saprete, riguarda il nostro Confratello Segalello....
Egli ci ha lasciato ed adesso risiede nel pradiso solare assieme ai Profeti.... preghiamo per lui.....

Le buone notizie , di cui il nostro Ordine esulta sono l'elevazione del nostro Padre Generale a Patriarca di Venezia e l'elevazione di Padre Kemnos alla carica di Vicario Generale.
Sia Lodato l'Altissimo.
Possa il Signore benedirvi con il suo spirito e la sua luce, ma soprattutto complimenti Confratelli, portate sempre il nome domenicano avanti con umiltà.
Chiedo ancora scusa confratelli per il ritardo.
Un ultimo pensiero e preghiera ricorrente va' ai morti genovesi di questa settimana, che la loro anima si purifichi e sia redenta.

Che la pace del Signore sia sempre con Voi et Benedictio Dei Omnipotentis discendat super Vos et Vobis maneat semper.
AMEN.

2 Re: Messa 12 luglio 1457 il Lun Lug 13, 2009 11:37 pm

andosan

avatar
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
Fratello Andosan dopo la riflessione di Padre Giarru si sentì di intervenire per un pensiero personale:"Gli avvenimenti di questi giorni riportati da Padre Giarru ci parlano di morte e vita.
La morte, ci dice l'Altissimo, è sempre in agguato. Non si sa l'ora o il giorno e quindi il nostro cuore e la nostra anima devono essere pronte. Siamo pronti a meritarci il Paradiso? Lo sono i nostri fedeli che accorrono alla chiesa solo per ricevere i sacri sacramenti e poi la dileggiano quando essa parla di pace e concordia tra i popoli?
Il secondo avvenimento: l'elevazione di Padre Heldor, è anch'essa emblematica. Il comportamento di alcuni cittadini veneziani è stato a dir poco sgarbato e questo ci fa capire quale pesante fardello l'Altissimo ponga sulle spalle dei suoi sacerdoti. Non esistono carriere per chi è membro della Chiesa, ma solo gravose responsabilità. Non una corona nel capo di S.E. Heldor, ma spine, già alla sua nomina. E questo perchè? Perchè la guerra ha distrutto ogni cosa, non solo i corpi e la vita, ma anche l'amicizia fraterna tra fedeli. Non esistono nazioni, ma una grande e sola nazione Aristotelica.
Questo dobbiamo combattere: l'oblio del male.
Amen"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum