Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali


Non sei connesso Connettiti o registrati

Ordinazione di Stefano di Massa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Ordinazione di Stefano di Massa il Ven Set 30, 2011 8:08 pm

Ariberto

avatar
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
La piccola cappella di san Domenico era rischiarata in ogni angolo dai ceri accesi.
A breve Monsignor Ariberto avrebbe elevato alla dignita' sacerdotale fratello Stefano.

Sarebbe stato un momento particolare per entrambi, il giovine frate avrebbe finalmento raggiunto la sua aspirazione, servire il Signore e l'Ordine, e il Monsignore avrebbe accolto un nuovo confratello.

Si guardo' intorno e poi, indossati i paramenti sacri si avvicino' all'altare in attesa dell'arrivo di fratello Stefano.

2 Re: Ordinazione di Stefano di Massa il Ven Set 30, 2011 8:21 pm

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Stefano entrò nella cappella e vide quella distesa di cera. Vicino all'altare vide Padre Ariberto che gli sorrideva, tutto intorno silenzio ed ombre delle fiammelle delle candele. L'atmosfera era suggestiva, quel luogo traspirava santità.

Avvicinandosi e ponendosi di fronte al Padre disse con voce ferma e che rimbombò tra quelle spesse mura:

Io,Stefano Maria Ludovico de'Giustiniani Borgia di Coldimosso, sono qui, supplice, a richiedere d'essere ammesso nella Santa Chiesa Aristotelica per servire Dio con tutto me stesso.


_________________

3 Re: Ordinazione di Stefano di Massa il Ven Set 30, 2011 8:26 pm

Ariberto

avatar
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
Ascolto' la supplica del fratello chino al suo cospetto e fissandolo intensamente inizio' a parlare

Gioite, voi che siete qui riuniti in questo momento di gioia che segna l'ingresso di Stefano Ludovico di Coldimosso nella Santa Chiesa Aristotelica Romana e Universale. Da oggi la Chiesa avrà un nuovo ministro per diffondere la sacra parola.


Apri' poi il sacro libro e lesse con voce chiara

I fedeli del Dio, quelli che hanno appreso l'insegnamento d'Aristotele e che vogliono seguire il cammino che per voi io traccio, dovranno formare una comunità di vita. Questa comunità troverà il suo senso, e permetterà a ciascuno di vivere nella virtù, solo se sarà unita nell'amicizia reciproca che ciascuno dei suoi membri dovrà dimostrare nei confronti degli altri.
Per guidarvi, io sarò il padre di questa comunità, ne stabilirò i principi e i miei successori faranno lo stesso dopo di me.” - Parola del Secondo Profeta

Amen


Quindi alzo' gli occhi

Ora fratello Stefano, se vuoi tu entrare a far parte della Santa Chiesa, unica guida dell'umanità in questo mondo sublunare, come intendi dimostrare il tuo amore verso di lei?


Tacque e sorridendo attese; il chierichetto voltò pagina al libro e porse la nuova preghiera da recitare:


Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, di non non portare armi da combattimento, allo scopo di offendere con violenza i miei fratelli, per essere testimone di pace e di amicizia nell società umana.

Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, di aderire con ogni mio atto, parola e pensiero ai precetti del Dogma Aristotelico e del Diritto Canonico, sotto la guida del mio Vescovo, della Curia e del Papa. Di obbedire fedelmente ai padri della Chiesa Aristotelica che mi sono superiori secondo il diritto canonico.

Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, a seguire una condotta di vita esemplare, disprezzando i beni temporali a vantaggio di quelli spirituali, accrescendo, con lo studio e la preghiera, la mia fede in Aristotele e nel Secondo Profeta, per essere un modello e una guida verso coloro che mi verranno affidati.

Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, di donarmi interamente alla Chiesa Aristotelica. Nè famiglia, partito o fazione avranno più peso nella mia vita.

Io oggi cesso d'essere uomo e, senza più volto, nome e bene che mi sia proprio, divengo la Chiesa. Faccio voto di rispettare sopra tutto il Celibato che ivi è prescritto. La mia famiglia ora è la Chiesa, i fedeli sono i miei Figli, i miei pari sono i miei Fratelli, i miei superiori i miei Padri.

4 Re: Ordinazione di Stefano di Massa il Ven Set 30, 2011 9:07 pm

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, di non non portare armi da combattimento, allo scopo di offendere con violenza i miei fratelli, per essere testimone di pace e di amicizia nell società umana.

Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, di aderire con ogni mio atto, parola e pensiero ai precetti del Dogma Aristotelico e del Diritto Canonico, sotto la guida del mio Vescovo, della Curia e del Papa. Di obbedire fedelmente ai padri della Chiesa Aristotelica che mi sono superiori secondo il diritto canonico.

Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, a seguire una condotta di vita esemplare, disprezzando i beni temporali a vantaggio di quelli spirituali, accrescendo, con lo studio e la preghiera, la mia fede in Aristotele e nel Secondo Profeta, per essere un modello e una guida verso coloro che mi verranno affidati.

Io faccio voto, con tutto il mio cuore e la mia anima, dinnanzi all'Onnipotente, all'Assemblea dei Santi, alla Comunità dei Fedeli, di donarmi interamente alla Chiesa Aristotelica. Nè famiglia, partito o fazione avranno più peso nella mia vita.

Io oggi cesso d'essere uomo e, senza più volto, nome e bene che mi sia proprio, divengo la Chiesa. Faccio voto di rispettare sopra tutto il Celibato che ivi è prescritto. La mia famiglia ora è la Chiesa, i fedeli sono i miei Figli, i miei pari sono i miei Fratelli, i miei superiori i miei Padri.


_________________

5 Re: Ordinazione di Stefano di Massa il Sab Ott 01, 2011 12:03 am

Ariberto

avatar
Colonna Portante del Monastero.
Colonna Portante del Monastero.
Il momento era solenne. Ricordando la propria trepidazione, Ariberto si accinse ad apporre il sigillo dell'Altissimo sulla vita del devoto Stefano. Disse con voce ferma:

Siano questi tuoi quattro voti tuoi voti scolpiti nel tuo cuore.
Immagine dei 4 elementi che hanno forgiato le terra, essi ti renderanno un uomo nuovo e più degno. Fino a quando li rispetterai la tua vita apparterrà a Dio. Sciagura incolga chi tenti di deviarti dai tuoi propositi.
Io ti giudico degno di essere ammesso nella Santa Chiesa Aristotelica.



Alzo' poi lentamente le mani imponendole entrambe sul capo chino di Stefano.


Che l'Altissimo protegga questo uomo dagli impuri e ne faccia uno dei suoi fedeli!
Che il santissimo Aristotele ispiri le virtù nei suoi pensieri.
Che il Nostro creatore lo benedica, affinché sia scelto al servizio della diffusione della Sua parola!
Che il santissimo Secondo Profeta ispiri la pace nel suo cuore e lo guidi come ha guidato gli Apostoli.
Che questo uomo divenga la guida dei credenti verso la pace, l'amore ed il Paradiso Solare.

Per il Secondo Profeta che consacrò gli Apostoli e per il potere che ci ha tramandato di perpetuare questo gesto, io Ariberto Lanza Branciforti, ti elevo alla dignità Sacerdotale affinché tu sia il portatore della Vera Fede nella Comunità dei Fedeli.


Alzando poi leggermente il tono continuo'


Stefano Maria Ludovico de' Giustiniani Borgia di Coldimosso, sei consacrato sacerdote per la gloria del Creatore e della sua Chiesa terrena.
D'ora in avanti qualunque atto blasfemo fatto contro di te sarà una ingiuria verso l'Altissimo stesso.

6 Re: Ordinazione di Stefano di Massa il Sab Ott 01, 2011 11:30 am

Stex86

avatar
Dignitario
Dignitario
Stefano, sentite quelle parole, commosso, ringrazio Padre Ariberto.

Grazie Padre, per me oggi è un giorno di immensa gioia!


_________________

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum