Monastero Aristotelico di San Domenico

Subforum del Gioco di Ruolo Online Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Un amico da Modena

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
idarne
Visitatore
Visitatore


Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 11.11.09

MessaggioTitolo: Un amico da Modena   Mer Nov 11, 2009 8:05 pm

Era quasi il tramonto ormai, sebbene l'ora non era tarda.
Un pallido Sole filtrava dalle basse nubi grigie, mentre le ombre crepuscolari si allungavano sempre più, rendendo il paesaggio estremamente malinconico.
Il sentiero che portava al monastero era una lastra infida e scivolosa di neve, ghiaia e fango, nel quale il cavallo affondava gli zoccoli.
Il freddo vento del Nord sferzava il viso del viaggiatore come lama di rasoio.
Il viaggio lo aveva provato molto; la malattia avanzava e pareva rubargli ogni giorno un po' di vita.
Le forze gli sarebbero mancate presto, se fosse stato in sella ancora, ma ormai era giunto alla sua destinazione finale: il Monastero di San Domenico.
Arrivato dinnanzi al piccolo spiazzo in fronte al portone, scese con fatica dalla cavalcatura e avanzò fino all'uscio.
Bussò con il pomo del bastone a cui si appoggiava sulle assi di legno dell'entrata. Un suono sordo provenne dall'altra parte e, poco dopo, un monaco apparve allo spioncino.


Buonasera padre.
Sono Michele Vitaliano Idarne Borromeo Pelagio, Ambasciatore Apostolico presso il Ducato di Modena.
Potrei avere l'onore di essere rifocillato presso il vostro monastero?
Tornare in alto Andare in basso
andosan
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 161
Data d'iscrizione : 14.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   Mer Nov 11, 2009 11:49 pm

Padre Andosan sentì bussare alla porta, si risvegliò dal suo torpore dovuto alle giaculatorie vespertine. Aprì la porta e vide una donna: "Carissima, sono ben felice di accogliervi nel nostro monastero. Inoltre io stesso sono un vostro collega essendo Nunzio Apostolico presso la Serenissima repubblica di Venezia. Ma entrate e riposatevi."
Tornare in alto Andare in basso
Kemnos
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
avatar

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 15.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   Gio Nov 12, 2009 12:21 am

Padre Ennio stava passando attraverso il cortile per recarsi in refettorio quando sentì bussare al pesante portone d'ingresso del Monastero.
Udì delle parole ma non riuscì a coglierle, seppure il tono della voce paresse familiare.
Appena Padre Andosan aprì il portone per far entrare l'ospite, Ennio sussultò: certo che il tono era familiare, era suo fratello! Chissà cosa aveva spinto Fratello Andosan a confonderlo con una donna.
"Idar..." si interruppe ricordandosi che aveva scelto di battezzarsi con un altro nome "Michele!".
A passi veloci raggiunse il portone ed abbracciò il fratello "Da molto vi aspettavo qui al Monastero"

_________________
Padre Ennio "Kemnos" Borromeo Pelagio

- Arcivescovo di Ravenna-
- Gran Priore dell'Ordine di San Domenico -
Tornare in alto Andare in basso
idarne
Visitatore
Visitatore


Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 11.11.09

MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   Gio Nov 12, 2009 10:49 am

Probabilmente la penombra in cui si trovava, la lunga mantella che lo proteggeva dal freddo, oppure il filo di voce con cui aveva parlato avevano tratto in inganno il monaco Andosan.
Aveva infatti scambiato Michele per una donna.
Non appena fu al coperto, l'ospite scoprì la testa ed il volto, mostrando capelli corvini e una folta barba.
Divertito, osservò l'imbarazzo evidente sul volto del collega diplomatico, divenuto color del melograno.


"Non preoccupatevi, padre.
Tanti prima di Voi mi hanno scambiato per una donna; evidentemente ci deve essere qualche cosa nel mio tono di voce che li inganna.
Ora, Vi prego.."


Non fece in tempo a finire la frase che da poco lontano udì una voce squillante pronunciare il suo nome: "Michele!"
Voltandosi, vide il fratello Ennio venire verso l'entrata a grandi falcate.
I due parenti si sorrisero e si abbracciarono. Era da quasi un mese che non si vedevano nè sentivano.


"Da molto vi aspettavo qui al Monastero" - disse Ennio.
"Hai ragione, fratello mio. Sai bene che, prima, avevo un voto da rispettare.
Ma cos'è questo tono formale? Da quando sei divenuto il Vicario di Milano bisogna darti del Voi?"
- rispose scherzosamente Michele, mentre padre Andosan osservava la scena.
Tornare in alto Andare in basso
Kemnos
Dignitario Onorario
Dignitario Onorario
avatar

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 15.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   Gio Nov 12, 2009 1:28 pm

"Ahahah" rise Ennio divertito "se vuoi il tu, il tu avrai. Ma ora vieni, appoggiati a me" disse porgendo il braccio al fratello "se non hai cambiato idea volevi divenire oblato domenicano, ti accompagno alla tua cella, è pronta da un bel po' di tempo".

_________________
Padre Ennio "Kemnos" Borromeo Pelagio

- Arcivescovo di Ravenna-
- Gran Priore dell'Ordine di San Domenico -
Tornare in alto Andare in basso
andosan
Spirito Inquieto
Spirito Inquieto
avatar

Numero di messaggi : 161
Data d'iscrizione : 14.05.09
Età : 34

MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   Ven Nov 13, 2009 12:20 am

Padre Andosan rimase perplesso alle parole del nuovo arrivato ... forse doveva smetterla di celebrare più messe durante l'arco della giornata, forse l'Altissimo lo avrebbe sgridato ma l'alcol a stomaco vuoto non lo aiutava di certo nel suo lavoro di portinaio ...
Tornare in alto Andare in basso
idarne
Visitatore
Visitatore


Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 11.11.09

MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   Ven Nov 13, 2009 11:55 pm

"Ahahah" rise Ennio divertito "se vuoi il tu, il tu avrai. Ma ora vieni, appoggiati a me" disse porgendo il braccio al fratello "se non hai cambiato idea volevi divenire oblato domenicano, ti accompagno alla tua cella, è pronta da un bel po' di tempo".

"Grazie mille, mio caro Ennio..per aver cambiato il tuo registro linguistico!" rispose ridendo Michele, mentre si appoggiava a braccio del fratello, mentre con l'altro teneva il bastone "Hai proprio ragione, ho intenzione di divenire oblato, se è possibile.
Ma prima di tutto, vorrei riposare un poco e bere qualcosa di caldo."


Poi, rivolgendosi a padre Andosan, "Vi chiedo scusa, padre, sareste così gentile da portare nelle vostre stalle il mio stanco cavallo?"
"Certamente. Provvederò io stesso a dargli un po' di biada e dell'acqua fresca. Deve essere stremato anche lui"
rispose Andosan, mentre accarezzava amorevolmente la criniera dell'animale.
"Vi ringrazio molto e pregherò per Voi stasera, prima di coricarmi" rispose infine il Borromeo, mentre iniziò ad allontanarsi con il fratello.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Un amico da Modena   

Tornare in alto Andare in basso
 
Un amico da Modena
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Pipistrelli anti-zanzare a Modena
» C'è qualcuno in zona Modena?
» Pasta Modena
» Aiuto per un amico
» Può uno psicologo essere amico di un paziente?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Monastero Aristotelico di San Domenico :: Portineria :: La porta del monastero-
Andare verso: